2 febbraio – Purificazione della Santissima Vergine… ecco cosa puoi fare nella tua famiglia

Secondo la Legge Mosaica ogni figlio maschio doveva essere circonciso l’ottavo giorno dopo la nascita. E, se era primogenito, per legge era consacrato al Signore e perciò doveva essere “ricomprato” da Dio mediante il rito del “Riscatto del primogenito”.

Nello stesso tempo doveva compiersi anche il rito della purificazione della madre, la quale rimaneva “impura” per 40 giorni, se il figlio era un maschio, per 80 giorni se era femmina. Questo significava che la madre, prima della purificazione, non poteva entrare nel Tempio né partecipare ad alcun rito religioso.

Mediante l’ “offerta dei poveri”, cioè di due colombe, Maria e Giuseppe “riscattano” il primogenito Gesù.

IN FAMIGLIA

Gesù è offerto al Tempio, come ogni primogenito.

Anche i genitori devono offrire i propri figli al Signore, affinché li faccia strumenti per la diffusione della sua Luce.

Una Luce che deve riverberare e far da guida per tutti i popoli.

Tradizioni

Accensione della candela benedetta all’imbrunire, facendo tutto buio, con spiegazione del simbolismo: Cristo, Luce del mondo.

La candela benedetta deve essere conservata per accenderla nei momenti di difficoltà della famiglia.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

Be the first to comment on "2 febbraio – Purificazione della Santissima Vergine… ecco cosa puoi fare nella tua famiglia"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*