29 novembre – Festa di San Francesco Maria Fasani

Il Cammino dei Tre Sentieri realisticamente invita a considerare il Tempo. Esso, nella prospettiva dell’Eterno e vissuto nella presenza e nella Grazia di Dio, non è una “condanna”, bensì “occasione” di realizzazione e di gioia nella consapevolezza di un cammino che non è perdita ma accrescimento di Senso e di Amore. La rubrica “La bellezza del Tempo” è costituita da scritti che servono per cogliere più pienamente ogni importante ricorrenza, sia essa religiosa che storica.

San Francesco Maria Fasani, al secolo Donato Antonio Giovanni Fasani, nacque a Lucera il 6 agosto del 1681 e morì sempre a Lucera il 29 novembre 1742. Fu noto come “Padre Maestro” e appartenne all’Ordine dei Frati Minori Conventuali.

Fu grande devoto dell’Immacolata Concezione.

Celebre un suo mariale che recita così:

 « O Maria, tu es illa filia benedicta a Domino:
benedicta specialiter, et benedicta singulariter.
Benedicta, quia nunquam maledicta,
sed ab instanti tuae innaculatae conceptiois, semper benedicta.
 »

Egli riuscì ad ottenere tanti miracoli. Ne vogliamo raccontare uno: il  “Miracolo della pioggia“.

Lucera pativa una lunga siccità e i coltivatori erano in crisi. Il Padre Maestro passava nelle case per chiedere l’elemosina per i poveri, al che il duca Orazio Zunica e sua moglie gli fecero una proposta: se lui avesse promesso la pioggia, loro gli avrebbero dato l’offerta. Padre Maestro promise, prese le elemosine e corse nella chiesa di san Francesco; pregò per tutta la notte e il giorno seguente e, come spesso accadeva, fu visto assorto in contemplazione davanti al Tabernacolo e poi all’altare dell’Immacolata, ed elevarsi da terra e portarsi sollevato fino alla predella. Durante la notte, iniziò a piovere, pioggia abbondante che si protrasse per giorni, evitando così che la siccità rovinasse i raccolti.

Ma oggi queste cose, anche se si raccontano, per molti cattolici non hanno alcun valore. Pieni di “naturalismo” e “materialismo” si crede che i fenomeni naturali siano riconducibili solo alla natura e che senza leggi naturali non possano essere modificati. Un tempo, invece, quando si credeva davvero, tutto veniva visto anche sotto la prospettiva soprannaturale e quando le forze umane si manifestavano impotenti, ci si inginocchiava e si implorava… e i risultati si ottenevano.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

Be the first to comment on "29 novembre – Festa di San Francesco Maria Fasani"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*