Borraccia n.200

Tra gli strumenti di un cammino vi è la borraccia con cui portarsi dietro dell’acqua per idratarsi. Fuor di metafora, ne Il Cammino dei Tre Sentieri la “Borraccia” è la meditazione. I vari punti sono i “sorsi” della meditazione.

200

L’ACQUA

Signore, hai saziato il desiderio del suo cuore.
(Salmo 20)

I SORSI

1

Cari pellegrini, non abbiamo fatto colazione e in più abbiamo camminato molto e lavorato. Arriviamo digiuni a pranzo e invece di trovare un bel piatto di pasta con la sua giusta “curvatura”, ci attende una misera foglia d’insalata.

2

E’ un’esperienza che delude. Da una parte c’è la grandezza della domanda (la fame), dall’altra la piccolezza della risposta (la foglia d’insalata). Una sproporzione che causa insoddisfazione.

3

L’acqua della borraccia dice che Dio sazia il desiderio del nostro cuore.

4

La medicina c’insegna che la sazietà si avverte quando c’è soddisfazione. Ma non una soddisfazione qualsiasi,  bensì completa. Una soddisfazione che non è solo del ventre, ma anche della mente. Tant’è che se si mangia con lentezza, la sazietà giunge mangiando quantitativamente di meno. Se invece si mangia di fretta, ci si riempie ritardando pericolosamente la sensazione di sazietà e finendo poi con il mangiare più del dovuto.

5

Ciò significa che la sazietà non è solo il sentirsi materialmente pieno, bensì il sentirsi integralmente soddisfatto. 

6

Sentirsi materialmente pieni non solo appesantisce, ma non risolve il desiderio. Infatti, ci sono patologie come la bulimia per cui si mangia continuamente, ci si ingrassa a dismisura, ma non si è mai soddisfatti.

7

Altra cosa è la vera sazietà. E’ la soddisfazione del corpo e della mente.

8

Essa è data dal gustare ciò che si mangia …senza fretta.

9

Dio è Colui che davvero sazia.

10

Dio sazia tutto l’uomo.

11

Dio sazia il corpo e anche l’anima.

12

Dio solo soddisfa!

13

Ciò perché Dio, cari pellegrini, è risposta al destino del corpo (è soluzione alla morte), ma è anche e soprattutto risposta alla nostra anima (è salvezza eterna).

Al Signore Gesù

Signore, Pietro disse che solo Tu hai parole di vita eterna (Giovanni 6).

Infatti, Tu solo sazi e soddisfi!

Alla Madre Celeste e Regina dello Splendore

Madre, penso a quando preparavi da mangiare al Tuo Divin Figliolo.

Egli tornava affamato dalla bottega e attendeva il cibo che amorevolmente avevi preparato per Lui.

Provavi gioia nel vederlo sostenersi con ciò che gli avevi preparato.

Saziavi Colui che saziava Te e l’universo intero.

Alimentavi Colui che alimentava Te e l’universo intero.

Madre, fammi capire come non ci sia cibo più soddisfacente del Tuo Divin Figlio.

Madre, accompagnami nel cammino di questo giorno.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

Be the first to comment on "Borraccia n.200"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*