La Borraccia per il 10 dicembre

Tra gli strumenti di un cammino vi è la borraccia con cui portarsi dietro dell’acqua per idratarsi. Fuor di metafora, ne Il Cammino dei Tre Sentieri la “Borraccia” è la meditazione. I vari punti sono i “sorsi” della meditazione.

(304)

L’ACQUA

La nostra vita ha valore solo in proporzione alla nostra fedeltà nell’accettare e compiere la santissima volontà di Dio

(Suor Marie-Adèle Garnier)

I SORSI

1

Cari pellegrini, in mano abbiamo una bussola per orientarci. La lancetta sul Nord e gli altri orientamenti per conseguenza.

2

Forse non ci si riflette, eppure è una banalità che fa specie solo a ricordarla: non esistono i punti cardinali perché esiste la bussola, esiste la bussola perché esistono i punti cardinali.

3

L’acqua di questa borraccia dice che la nostra vita è fatta per conformarci alla volontà di Dio e più ci conformiamo ad essa, più la nostra vita diventa autentica. Suor Marie-Adèle Garnier (1838-1924) è stata la fondatrice delle Adoratrici del Sacro Cuore di Momartre. Rileggiamo le sue parole: “La nostra vita ha valore solo in proporzione alla nostra fedeltà nell’accettare e compiere la santissima volontà di Dio”

4

Non potrebbe essere diversamente. Se Dio esiste (ed esiste!), se Dio è Dio (ed è Dio!), allora non può che essere il tutto della nostra vita.

5

Ma Dio non solo è il tutto, è anche l’unico vero fine del nostro esistere.

6

Noi veniamo da Dio per andare a Lui e fin quando non riposeremo in Lui saremo sempre inquieti. Come dice sant’Agostino: “Il mio cuore è inquieto fin quando non riposerà in Te, mio Signore.”

7

Dal fine non si può prescindere. Il fine coinvolge tutto l’essere perché dà senso all’essere.

8

Il poeta Paul Valery (1871-1945) scrive in Tal quale“La vera profondità è la più limpida”

9

Valery gioca con un paradosso. L’acqua più profonda è meno limpida nel senso che non se ne vede il fondo. Eppure è proprio la profondità che rende più chiaro lo spessore di ciò che si osserva. Così anche la vita. Se essa è più profonda, cioè è orientata verso un obiettivo coinvolgente, allora la vita stessa diventa limpida, cioè chiara, cioè comprensibile.

10

La profondità è apertura al fine …e il fine è condizione necessaria perché il cammino del tempo abbia un significato.

11

Il fine attrae come il magnetismo che orienta la lancetta della bussola verso il Nord. E la lancetta non può sfuggire a questa attrazione.

Al Signore Gesù

Signore, attraimi a te.

Fa che non possa mai smarrire l’orientamento giusto: quello che mi porta a te come unico e vero fine.

Alla Regina dello Splendore

Madre, io voglio camminare con te.

Tieni per mano e conducimi tu.

Con te arriverò al tuo Divin figlio.

Madre accompagnami nel cammino di questo giorno.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

CONDIVIDI

Be the first to comment on "La Borraccia per il 10 dicembre"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*