La Borraccia n.311

03eaf169-4fb1-4830-9b50-1d183bfb8e3f

Tra gli strumenti di un cammino vi è la borraccia con cui portarsi dietro dell’acqua per idratarsi. Fuor di metafora, ne Il Cammino dei Tre Sentieri la “Borraccia” è la meditazione. I vari punti sono i “sorsi” della meditazione.

311

L’ACQUA

Dice Sua Madre ai servitori: ‘Fate tutto quello che vi dirà’.
(Giovanni 2)

I SORSI

1

Cari pellegrini, non solo la natura in sé è un grande “libro” che la Provvidenza ci ha donato affinché potessimo capire tante cose, ma anche tutto ciò che la con la natura si può fare diventa un simbolo interessante.

2

Il vino non esiste in natura, ma si ottiene con un prodotto che la natura ci dona: l’uva. E si ottiene attraverso un processo altrettanto naturale qual è la fermentazione. Lo stesso è -per esempio- per l’olio e anche per il pane.

3

Questo cosa vuol dire? Che se noi seguiamo la natura, nel senso che ne sappiamo rispettare l’ordine e i suoi ritmi otteniamo preziosi risultati; come è prezioso il vino, come è prezioso l’olio, come è prezioso il pane. Il Salmo 103 dice: “Il vino che allieta il cuore dell’uomo, / l’olio che fa brillare il suo volto, / e il pane che sostiene il suo vigore…”

4

Cari pellegrini, siamo a Cana di Galilea e sta avvenendo quello che l’evangelista Giovanni indica come il primo miracolo di Gesù.

5

Gesù è restio a fare un miracolo per “sanare” una situazione che oggettivamente non è grave: manca il vino per i commensali della festa. E’ restio perché ancora non è giunto il suo momento. E per “momento” si deve intendere l’inizio della sua attività pubblica.

6

Ma la Madre insiste e dinanzi a questa insistenza Gesù non può dire di no.

7

Il primo elemento da considerare è la “potenza” dell’Immacolata. Non c’era un morto da resuscitare. Non c’era un indemoniato da liberare. Non c’era un cieco a cui ridare la vista. Non c’era un paralitico a cui ridare la possibilità di camminare. Non c’era, insomma, nulla di grave. C’era solo da evitare che gli organizzatori facessero una brutta figura… e poi, se era venuto a mancare il vino, con ogni probabilità, i commensali avevano esagerato. Malgrado questo, Gesù opera ugualmente il miracolo. E perché? Perché la Madre glielo chiede.

8

Il secondo elemento da considerare è ciò che afferma Colei che ha un così grande potere su Gesù, ovvero che bisogna fare tutto ciò che Suo Figlio dice. Se si fa questo, la vita si trasforma, si santifica: diventa un miracolo. Se si fa questo la vita da “acqua” diventa “vino”, cioè da qualcosa di semplice che non colpisce il palato si trasforma in qualcosa di nobile che dà gusto al palato.

9

Ed ecco la conclusione: se -cari pellegrini- sapremo fare queste due cose: affidarci alla potenza dell’Immacolata e ubbidire a ciò che Lei ci dice, cioè fare ciò che vuole il Suo Divin Figlio, allora la nostra vita acquisterà sapore come un ottimo vino di annata. E -come ottimo vino- malgrado tutto quello che la Provvidenza permetterà, la nostra vita diventerà fonte di pace e di letizia.

10

Insomma, non si tratta altro che rispettare l’ordine naturale delle cose.

11

Che cosa c’è di più ordinato e logico che seguire Dio e la Sua Santissima Madre?

12

Chi più di loro possono aiutarci?

13

E, come seguendo l’ordine naturale si ottengono beni preziosi come il vino, l’olio e il pane, così, seguendo l’ordine soprannaturale, si ottengono i frutti della Vita Eterna.

Al Signore Gesù

Signore, senza di Te, la vita non ha senso.

Senza di Te, ogni cosa rimane insoluta e incomprensibile.

Senza di Te, pervade impietosamente la monotonia.

La Tua presenza non cambia i fatti, né le cose, ma dà senso, sapore, significato ai fatti e alle cose.

Fa che mai mi allontani da Te con il peccato e che possa sempre assaporarti.

Alla Madre Celeste e Regina dello Splendore

Madre, Tu mi dici di fare ciò che vuole il Tuo Divin Figlio.

Ti ho scelto come guida per la mia vita e mi impegnerò in questo… ben sapendo che nulla potrei adeguatamente essere senza Te e Gesù.

Madre, accompagnami nel cammino di questo giorno.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

 

 


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

Share on:

Be the first to comment on "La Borraccia n.311"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*