Berlusconi, che di spread morì, vuole adesso utilizzare la stessa arma truffaldina?

del C3S

Berlusconi, stando a quello che si dice in queste ore, inizierebbe a spazientirsi del sempre più probabile governo giallo-verde (M5S-Lega).

Da una parte il Cavaliere ha dovuto fare di necessità virtù, perché con un’altra tornata elettorale avrebbe visto diminuire consistentemente la sua truppa parlamentare, dall’altra non può permettersi di continuare a sparire politicamente avallando come se nulla fosse un governo che lo vede escluso, almeno formalmente.

Ebbene, tuta questa sua impazienza non farebbe riferimento a certi progetti politici che il M5S propone da tempo, bensì ad una prevedibile impostazione antieuropeista del nuovo governo.

Ormai anche il Cavaliere si è allineato (o non se ne mai distaccato) alla vulgata dei “…mercati ci guardano” e lui che di spread morì, adesso è tentato di utilizzare la stessa arma truffaldina.

Insomma, è un po’ ciò che succede nelle aule di scuola elementare. Se un bambino viene infastidito dal compagno, minaccia: “… lasciami in pace, se no lo dico alla maestra!”. Laddove la “maestra” è Bruxelles, Strasburgo… e i famigerati mercati.

Ma c’è un altro insomma che ci preme.

Berlusconi richiama ad una politica seria sul piano internazionale. Una politica seria… talmente tale che per prepararsi a questa eventualità aveva voluto la nascita del partito animalista.

Una grande mossa strategica… non c’è che dire!

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

Be the first to comment on "Berlusconi, che di spread morì, vuole adesso utilizzare la stessa arma truffaldina?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*