La Bisaccia n.32

La Bisaccia

Tra gli strumenti di un cammino vi è la bisaccia, una borsa con cui poter portare il piccolo necessario; non certo il pasto che i pellegrini chiedevano e chiedono agli ostelli, ma qualche semplice e piccolo boccone per sostenere il passo.
Fuor di metafora, ne Il Cammino dei Tre Sentieri la “Bisaccia”  è un insegnamento della sapienza naturale con cui poter sostenere il passo dell’esistenza e confermare la scelta della bellezza della Verità cattolica. 

“Il sole è l’ombra di Dio”

(Michelangelo)

Il sole non si può guardare.

La sua luce è intensissima e il pretendere di vederlo senza una particolare protezione fa rischiare di danneggiare la vista.

Il sole illumina, la sua luce è indispensabile alla vita. Dio non voglia che possa capitare un giorno in cui esso non sorga più. Sarebbe la fine!

Ma il sole è solo un’ombra, cioè un riflesso della grandezza di chi lo ha voluto e di chi ancora gli dà la forza di illuminare e di riscaldare.

Il sole è quasi nulla rispetto a Dio.

Eppure molti di coloro che sanno che del sole non si possa fare a meno, pretendono fare a meno di Dio.

Costoro scelgono l’ombra, ma rifiutano la luce.

Costoro pretendono convincersi che l’effetto possa esistere senza la sua causa.

E non meravigliamoci se un mondo che si organizza su questo assurdo, finisca con l’impazzire.

D’altronde cos’è la follia se non pretendere di spiegare senza spiegare, comprendere senza comprendere e parlare senza dire nulla?

Ma il sole sta sempre lì, alto nel Cielo, e la sua luce e il suo calore costringono l’intelligenza a riconoscere una luce e un calore ancora più grandi: Dio!

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

Be the first to comment on "La Bisaccia n.32"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*