Bisogna partire da una certezza: Dio è il fine e il centro della Storia!

Ogni cammino ha bisogno di soste in cui si tira il fiato, ci si siede e si riflette per fare il punto della situazione. La “Sosta” è una riflessione su qualche fatto di attualità o di costante importanza.


di Pierfrancesco Nardini

Il Cardinale Hergenrother nella sua Storia universale della Chiesa (da poco riedita dai tipi di Radio Spada) dice una verità semplicissima e chiara: “Fine e centro di tutta la storia, Capo vivo e supremo di tutta la Chiesa è l’Uomo-Dio, Gesù Cristo” (Vol. I, p. 63).

È una verità semplicissima (Dio, che tutto ha creato, non può che essere il centro di tutto) e chiara (non ci sono complessità incomprensibili). È una verità che non si deve mai dimenticare, che si deve sempre ritenere.

È, infatti, anche la verità più importante. È il centro di tutto.

Si deve sempre tenere viva l’attenzione su questo, perché ci vuol pochissimo a non pensarci, con conseguenze disastrose.

Lo dimostra, purtroppo, l’enorme crisi della fede che si riscontra da decenni, e che ha portato il mondo ad essere per la maggior parte indifferente a Dio.

Si nota tra l’altro che il Card. Hergenrother scrive anche che Cristo è il “Capo vivo e supremo di tutta la Chiesa“, il che ci conduce anche alla crisi nella Chiesa attuale.

Cosa si deve fare per “mantenere la dritta”, per tenere Gesù al centro?

La cosa principale è tenerlo al centro del nostro cuore, della nostra vita.

D’altronde solo applicando la nostra fede nella nostra vita si può viverla con verità e concretezza. Non si può fare altrimenti, salvo cercare una fede solo intellettuale.

“Il problema del Cristianesimo è che non bastano fede e conoscenza. La loro religione è uno stile di vita. Si diventa cristiani soltanto vivendo da cristiani” (questo fa dire De Wohl a Sant’Agostino, prima della conversione, in Una fiamma inestinguibile).

Come lo si ottiene? Quali metodi usare, oltre allo sforzo di applicare quello che si crede alla vita, per superare le difficoltà date dalla nostra natura caduta? Pregando e formandosi (ossia conoscendo bene l’integra dottrina cattolica). In questo modo, solo in questo modo, si lotterà con armi efficacissime e mai da soli.

E, se Dio vorrà, si potrà anche aiutare qualcuno ad avvicinarsi alla fede o a rinforzarla.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

CONDIVIDI

Be the first to comment on "Bisogna partire da una certezza: Dio è il fine e il centro della Storia!"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*