Poche parole per capire quanto il Natale dimostri come non tutte le religioni sono uguali

Quando il prof pone alla scolaresca una domanda facile-facile s’innesca una risposta che è un boato. Ognuno fa a gara ad aprire la bocca più forte per far bella figura e per far capire: “Io lo so, eccome se lo so…”.

Di converso se il prof pone una domanda difficile, il silenzio incombe.

Se poi questa stessa domanda viene indirizzata a qualcuno, questi balbetta qualche suono non facendosi capire ma per far intendere che qualcosa dica. Viene da pensare ad un famoso film di Totò allorquando questi, che nella storia simulava un personaggio per ingannare, alla domanda di quanti anni avesse quel personaggio, non sapendo rispondere dice tra i denti: “….entasette.” Che poteva essere tutto: trentasette, quarantasette, cinquantasette…

Ora, fino a quando questo atteggiamento è motivato da ignoranza, passi; anche perché c’è sempre un istinto ad evitare brutte figure; ma quando invece lo si fa per “moda”, pur potendo rispondere e rispondere chiaramente, allora c’è molto che non va.

In questi giorni di Natale si parla di tanto, di molto, ma non si dice ciò che si deve dire. Che cosa? Che il Natale tra tante bellissime cose ci ricorda che il Cristianesimo è la religione della vicinanza e dell’amore di Dio per eccellenza; e che in nessuna religione Dio si avvicina e ad ama l’uomo talmente arrivando Egli stesso a farsi uomo.

Certo, c’è qualche religione che si limita a dire che Dio avrebbe scelto qualcuno affinché potesse rendersi portavoce presso gli altri, ma più di questo non fa.

Solo il Cristianesimo arriva ad affermare ciò che è umanamente inimmaginabile: Dio si fa uomo …veramente uomo!

Ma per dire questo, occorre esprimere un giudizio eccellente nei confronti del Cristianesimo e di insufficienza nei confronti di altre religioni; e ciò sarebbe uno scandalo per certo cristianesimo attuale, che pretende non gerarchizzare le religioni.

Insomma, meglio fare la figura degli asini, che dire la verità… bah!

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

CONDIVIDI

Be the first to comment on "Poche parole per capire quanto il Natale dimostri come non tutte le religioni sono uguali"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*