Lo psichiatra Dan Siegel: “La mente va ben oltre il cranio umano”

I progressi nella neuroscienza hanno gradualmente portato a considerare la mente come un epifenomeno dell’attività cerebrale. Vale a dire, è stata raggiunta la comprensione che il cervello sia la base fisica dell’attività fisica, e che la mente sia il sottoprodotto finale delle connessioni neurali. Ma gli avanzamenti della neuroscienza stanno fornendo sempre più prove del fatto che la mente sia ben più della mera attività cerebrale. Dan Siegel, docente di psichiatria presso la UCLA School of Medicine, sostiene che la mente non possa essere confinata, per così dire, all’interno del cranio umano.

Questa citazione è tratta dall’articolo: Per gli scienziati la mente non è limitata al cervello (né al corpo)pubblicato su aleteia.it. 

Dati interessanti che testimoniano quanto, ad uno studio onesto, si riveli sempre più evidente l’originalità dell’uomo che si esprime nella sua dimensione spirituale.

D’altronde la buona filosofia ha sempre affermato che nell’uomo l’esistenza di un’anima immortale è un dato di ragione.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

Share on:

Be the first to comment on "Lo psichiatra Dan Siegel: “La mente va ben oltre il cranio umano”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*