Corea del Nord o USA? Forse il Signor “G” potrebbe dirci qualcosa

Da un po’ di tempo a questa parte non abbiamo nemmeno la possibilità di “tifare”, di parteggiare per qualcuno, di dire: Beh, in fin dei conti, malgrado il rischio che si corre, speriamo che vinca questo, o che vinca quest’altro. Speriamo che a quello lì gli si dia una sonora lezione…

No, non abbiamo nemmeno questa possibilità.

In queste ore si paventa uno scontro nucleare tra gli USA e la Corea del Nord. A dire il vero questo pericolo si correva già tre-quattro mesi fa, poi ritornò di moda il pericolo mediorientale, e adesso nuovamente quello del Sud-Est asiatico.

Da una parte il cowboy con il ciuffo biondo, dall’altra il ragazzone che sempre elettrizzarsi nel vedere i fuochi di artificio atomici… proprio come i bambini che si gasano nel vedere mortaretti, razzi e castagnole (come si dice a Napoli).

Certo, se costoro facessero sul serio (i dubbi in questo caso vengono spontanei) non ci sarebbe da stare allegri.

Il punto nodale è però questo: chi si fronteggia? Due mondi sbagliati.

Lasciamo perdere quale eventualmente preferire e in quale sperare di essere qualora venisse imposta una scelta ristretta. I due mondi sono sbagliati. Punto!

Quello coreano del nord per motivi che ben si possono capire. E non per la sedicente mancanza di libertà (non ci sembra che questo sia il peggiore dei mali) quanto per la cultura materialista di riferimento.

E quello degli States, dove -diciamocelo francamente- c’è troppa libertà, ovviamente falsa libertà, quella che si giustifica in se stessa e senza la Verità.

Come diceva il buon Gaber (da cui siamo comunque abbastanza lontani per riferimenti politici e culturali) questo tipo di libertà fa male. La libertà senza vincoli è un cancro che corrode dal di dentro.

Nella cultura americana la libertà è alla portata di tutti, come la chitarra: ognuno suona come vuole, e tutti suonano come vuole la libertà!

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

Be the first to comment on "Corea del Nord o USA? Forse il Signor “G” potrebbe dirci qualcosa"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*