Credo negli esseri umani che hanno il coraggio di essere santi – Francesca Pedrazzini

Circola tra i giovani, addirittura negli stessi ambienti parrocchiali, il titolo di una canzone di un noto cantante: “Credo negli esseri umani che hanno il coraggio di essere umani”. Si tratta di uno slogan che potrebbe essere interpretato in maniera sbagliata, cioè a favore di persone che avrebbero il “coraggio” di peccare come desiderano. Bisogna invece rispondere con un altro slogan: “Credo negli esseri umani che hanno il coraggio di essere santi “. Partendo da questo slogan, un nostro pellegrino, che preferisce firmarsi con “Un cattolico italiano”, ci proporrà periodicamente delle brevi testimonianze di vita di giovani che hanno vissuto una dimensione non di “dissoluzione”, ma “eroica” di offerta delle proprie sofferenze per Cristo.

Francesca Pedrazzini

di Un cattolico italiano

Francesca è una mamma coraggiosa, di quelle che hanno lo sguardo fissato sul volto di Gesù.

A soli 38 anni, i sogni e i progetti di una vita vissuta in famiglia svaniscono di fronte ad un terribile tumore, ma davanti a sé non vede altro che le porte dei Cieli dischiudersi per accoglierla.

Trenta mesi di agonia, ma una sofferenza offerta a Gesù con una dolcezza che solo una mamma può mostrare: “Preferisco avere mal di schiena, ma capire mio figlio quando mi parla” , disse ai medici quando decise di ridurre gli antinfiammatori perché le impedivano di essere mentalmente presente.

Pochi giorni prima della sua nascita in Cielo, il marito, Vincenzo, non sa come dirle che il tempo rimasto è oramai poco. Ma Francesca ha già capito.

Vincenzo – gli dice con grande tenerezza – io sono tranquilla. Non ho paura perché c’è Gesù: non sono triste. Sono certa di Gesù. Anzi sono curiosa di quello che il Signore mi sta preparando. Mi spiace solo che la tua prova è più grande della mia.

Nello stupore di chi assiste, Francesca mostra  serenità e coraggio. Incontra singolarmente i suoi tre bambini e dice loro: “Guardate, io vado in Paradiso. E’ un posto bellissimo, non vi dovete preoccupare. Avrete nostalgia, lo so. Ma io vi vedrò e vi curerò sempre. E mi raccomando, quando vado in Paradiso dovete fare una grande festa”.

Vincenzo era lì e la guardava con gli occhi spalancati, senza parole.
Ha fatto una cosa – ha spiegato – che vale cinquant’anni di educazione di una mamma.

La sua figlia più piccina segue alla lettera ciò che la mamma le raccomanda, e la nascita in Cielo di Francesca è stata realmente salutata con gioiose feste, segno di indelebile testimonianza cristiana per coloro che ne hanno preso parte e per tutti quelli che hanno conosciuto la storia di Francesca.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

Be the first to comment on "Credo negli esseri umani che hanno il coraggio di essere santi – Francesca Pedrazzini"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*