Una cosa che non si dice più: il male fisico può essere anche una purificazione

Per capire quanto il male fisico possa essere una forma di purificazione basterebbe leggere la vita dei santi.  Non c’è n’è uno che non sia diventato tale senza percorrere la via della Croce.

San Giovanni della Croce parla della notte del senso e della notte dello spirito, prove durissime che farebbero impallidire chiunque, prove volute dalla Provvidenza.

Dice la Bibbia: “Accetta quanto ti capita e sii paziente nelle vicende dolorose, perché l’oro si prova con il fuoco e gli uomini ben accetti nel crogiuolo del dolore.” (Siracide 2,4-5)

Un soldato americano, rimasto mutilato in guerra, scrisse: “Ho chiesto a Dio la forza di conquistare e il Signore mi ha fatto debole perché imparassi umilmente ad obbedire. Ho chiesto di essere aiutato a fare cose più grandi e il Signore mi ha fatto ammalare perché facessi cose migliori. Ho chiesto ricchezze per poter essere felice e mi è stata data la povertà perché fossi saggio. Ho chiesto di tutto per poter godere la vita ed ho avuto la vita per poter godere di tutto. Non ho avuto nulla di ciò che avevo chiesto, ma ho avuto tutto quello che avevo sperato. Fra tutti gli uomini sono il più lungamente beneficato.”

Parole che meritano di essere lungamente meditate!

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

Be the first to comment on "Una cosa che non si dice più: il male fisico può essere anche una purificazione"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*