Fiaccola n.3 – Sai qual è il segreto per compiere miracoli? Conformarsi sempre e comunque alla volontà di Dio!

Il cammino, soprattutto se procede nell’oscurità, ha bisogno di luce. I pellegrini di un tempo utilizzavano le fiaccole. Fuor di metafora, ne Il Cammino dei Tre Sentieri le fiaccole sono alcuni aneddoti edificanti che si offrono come modelli per uscire vincitori dalle prove e dalle angustie del vivere.
Attingiamo luce da esse.

Da Fiducia nella Divina Provvidenza. Segreto di pace e felicità – di G.B. Saint-Jure

San Cesario ci narra questa storia.

Un santo religioso non differiva di nulla, nelle cose esteriori, dagli altri religiosi che abitavano lo stesso monastero e tuttavia aveva raggiunto un così alto grado di perfezione e di santità, che il solo tocco delle sue vesti guariva i malati.

Il suo superiore gli disse un giorno che si meravigliava fortemente come mai, senza che egli digiunasse e vegliasse, senza che pregasse più degli altri, compisse tanti miracoli. E gliene chiese la ragione.

Il buon religioso rispose che lui ne era ancora più stupito e che non ne conosceva affatto la ragione, ma che tuttavia ne sospettava una, che cioè egli aveva sempre messo grande cura di volere tutto ciò che voleva Dio e aveva ottenuto dal Cielo di unire e di fondere la sua volontà con quella di Dio, in modo tale che egli non facesse nulla senza il suo influsso, né nelle grandi, né nelle piccole cose.

La prosperità, aggiungeva, non mi innalza affatto, l’avversità non mi abbassa. giacché io accetto tutto indifferentemente dalla mano di Dio, senza nulla scrutare. Non chiedo che le cose avvengano come potrei naturalmente desiderare, ma che accadano assolutamente come Dio vuole. e tutte le mie preghiere hanno questo solo scopo di compiere perfettamente la volontà di Dio in me e in tutte le creature.

-E che, fratello mio, -gli disse il superiore- non sei rimasto turbato l’altro giorno, quando un nemico bruciò il nostro granaio con il grano e il bestiame che vi si trovavano in riserva per i bisogni della comunità?

-No, padre mio, -rispose il sant’uomo- al contrario, io ho l’abitudine, in questa specie di eventi, di rendere grazie a Dio, persuaso che egli li permette per la sua gloria e per il nostro maggior bene. E non mi inquieto per nulla se abbiamo poco o molto per il nostro sostentamento, sapendo bene che se abbiamo piena fiducia in Dio, Dio potrà altrettanto facilmente nutrirci con un pezzetto di pane che con un pane intero. In questa disposizione io sono sempre contento e allegro, qualunque cosa accada.

Da quel momento il superiore non si meravigliò più nel vedere questo religioso operare miracoli. Infatti, sta scritto: Il Signore appaga le brame di chi lo teme e ne ascolta il grido e lo fa salvo. Custodisce il Signore ognuno che l’ama (Ps 145,19-20). E altrove: Noi sappiamo che ogni cosa concorre al bene di coloro che amano Dio (Rom.8,28).

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

Be the first to comment on "Fiaccola n.3 – Sai qual è il segreto per compiere miracoli? Conformarsi sempre e comunque alla volontà di Dio!"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*