Il liberalismo è un mostro spaventoso… parola del Servo di Dio don Luigi Guanella

Ecco cosa scriveva don Luigi Guanella sul Liberalismo (1842-1915)

Il liberalismo è un mostro che ben non si sa se sia uomo o bestia. Ma certamente dacché è mostro, è fiera spaventosa. Benché dissi male in chiamarla fiera. Una fiera è nata per essere feroce e mostrarsi accanita sempre. Il liberalismo invece è un mostro così strano che apparisce come uomo di casa, come domestico di famiglia e per poco vuol essere tenuto come amico. Anzi agogna alla vostra confidenza, e quando ei parla se voi non gli credete si mostra indignato e vi denomina incivili verso a chi vi benefica, mal curanti dell’utile proprio. Ma vatti, vatti, che tu sei, o liberalismo, la brutta bestia. Ti ravvisiamo dalla voce e dalle opere. La voce del liberalismo è parola di infingimento, e le sue opere sono nulle ovvero che si estendono per accarezzare il vizio, per adulare la carne.


Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

CONDIVIDI

Be the first to comment on "Il liberalismo è un mostro spaventoso… parola del Servo di Dio don Luigi Guanella"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*