In occasione della festa di San Valentino… leggi questa novella

Il cuore cucito di Jennifer

di Dino Focenti

L’amore tra un uomo e una donna si configura come un grande dono…se è espressione dell’amore di Dio e se si realizza nel rispetto della Sua Legge.

A che serve conservare fisicamente gli abbracci del proprio innamorato o della propria innamorata se questi abbracci esprimono solo un amore illusorio, sganciato dalla sua vera Fonte?

Quante coppie oggi pretendono costruire il loro presunto amore sul nulla, se non addirittura su precedenti in cui l’amore stesso è stato negato, ucciso e tradito: si pensi ai casi di persone che hanno abbandonato coniuge e figli, per poi (come si ama dire oggi) rifarsi una vita.

Come ci si può guardare negli occhi, se questi non sanno e non vogliono esprimere la coerenza, la fedeltà, il sacrificio, la responsabilità…l’ubbidienza a Colui che dà senso ad ogni cosa e ad ogni affetto?

Al trentaduesimo piano della Quattordicesima, Jennifer era al lavoro sul suo computer.

Quello, per Jennifer, era un giorno molto pesante. Si sentiva triste e le dita sembravano addormentarsi sulla tastiera. Guardò fuori. Faceva freddo e probabilmente sarebbe venuto a nevicare. Decise di fare un ultimo tentativo, cercò di concentrarsi. Niente da fare. La mente era da tutt’altra parte. Si alzò. Prese la borsa e scese al bar: forse un caffellatte bollente l’avrebbe aiutata.

Al bar incontrò alcune colleghe. Scambiarono due chiacchiere parlando del più e del meno. Poi un’amica accennò a ciò che stava accadendo nella Quattordicesima. L’altra donna iniziò un discorso lunghissimo sulle ragioni di coloro che erano su quella strada.

Jennifer non si sentì offesa, perché quelle colleghe non potevano sapere; d’altronde Jennifer da poco si era trasferita dal Sud. Ma infastidita, sì, lo era. Allora salutò in fretta e risalì in ufficio. Guardò ancora il computer e tutte le carte accatastate sulla sua scrivania, ma nulla: quel giorno non ce la faceva proprio. Chiuse l’ufficio. Domani sarebbe stato un altro giorno.

Prese l’ascensore e dopo poco si trovò sulla Quattordicesima, tra la folla che riempiva quella strada. Le urla erano tante. Slogans e cartelloni da tutte le parti. Chi vestito in un modo, chi in un altro. E poi giovani e meno giovani che fumavano marijuana, con pearcing e tatuaggi.

Jennifer voleva passare oltre, ma fendere rapidamente la folla era impossibile. Le urla si facevano sempre più forti, gli spintoni anche…e lei era sempre più a disagio. Poi vide due ragazzi sul prato sdraiati su una grande bandiera della pace, vicini, troppo vicini, non curanti di trovarsi davanti a tutti.

Jennifer girò lo sguardo e ricordò il suo David quando le disse: “Jenny, sarà molto più bello, sai, quando Dio vorrà.” Lei aveva subito detto sì perché credeva in Dio e …nel suo David.

Poi ricordò il giorno della chiamata alla guerra. David la salutò all’aeroporto. I suoi occhi brillavano, quelli di Jennifer affogavano nelle lacrime. Si baciarono. Poi David le disse: “Non piangere. Jenny, l’amore tra noi diventerà ancora più grande e più vero se ognuno di noi sarà pronto a fare ciò che Dio vuole…”

Poi lo vide partire…e non lo vide più tornare.

Il giorno in cui le arrivò la notizia le sembrò crollare il mondo addosso. Si ricordò dello sguardo di David, delle sue parole e nel suo animo si accese la fierezza di essersi innamorata di uno come lui.

Il vuoto era grande, troppo grande, ma se ne faceva una ragione.

Era passato del tempo e qualcuno l’aveva anche cercata, ma Jennifer aveva deciso di cucirsi il cuore, perché nessuno avrebbe potuto eguagliare il suo David.

Intanto loro, quelli che stavano strillando, non avrebbero mai potuto capire. Ne aveva compassione.

Uscì finalmente dal corteo e tornò a casa per terminare, nel ricordo, quel 14 febbraio.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri 


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

Share on:

Be the first to comment on "In occasione della festa di San Valentino… leggi questa novella"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*