Ipocritamente ci dicono che i down sono uguali a noi. Verissimo! Ma poi perché non li fanno più nascere?

Featured Video Play Icon

FONTE: notizieprovita.it

Charlotte “Charlie” Fien, 21 anni, tenne tempo fa un discorso appassionato contro il genocidio in atti nei confronti dei bambini Down.

“Io non soffro”, disse Charlie, appassionata giocatrice di golf e aspirante maestra di asilo, “Io non sono malata. Nessuno dei miei amici con la sindrome di Down soffre. Viviamo una vita felice.”

Abbiamo solo un cromosoma in più, aggiunse. “Siamo comunque esseri umani. Non siamo mostri. Non abbiate paura di noi. … Per favore, non ci sterminate”, “Siamo persone con abilità diverse, non ci compatite…”

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

Share on:

Be the first to comment on "Ipocritamente ci dicono che i down sono uguali a noi. Verissimo! Ma poi perché non li fanno più nascere?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*