LA BELLEZZA DEL TEMPO – Novena dell’Immacolata: Ottavo Giorno (dagli scritti di padre Antonio Maria Di Monda)

Che gioia e che grazia avere una Madre così clemente come Maria. Questo, tra l’altro, apre soprattutto alla speranza di poter ottenere da Dio la potente intercessione di Lei, nonostante tutte le miserie che possono opprimere un povero cuore, il perdono delle colpe e dei castighi meritati e l’ingresso sospirato, porto della salvezza eterna.

Virgilio ha scritto che il popolo romano aveva per sua missione di debellare e pacificare il mondo intero: ‘Altri foggeranno, lo ammetto statue aspiranti con più morbidezza, trarranno vivi i volti dal marmo, peroreranno meglio le cause, tracceranno con la bacchetta il corso degli astri, prediranno il sorgere delle stelle, ma tu, o Romano, ricordati della tua missione imperiale di governare i popoli. Le tua arti siano: dare stabile aspetto alla pace, trattare con clemenza quelli che si sottomettono, domare i superbi.’

La più grande missione di Maria -dopo il suo Fiat che ci ha donato il Salvatore- è celebrarne l’infinita misericordia attraverso questa stupenda opera di clemenza. Ne sia benedetta in eterno la Trinità augusta assieme a Maria l’umile sua ancella!”

(Padre Antonio Maria Di Monda)

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

Be the first to comment on "LA BELLEZZA DEL TEMPO – Novena dell’Immacolata: Ottavo Giorno (dagli scritti di padre Antonio Maria Di Monda)"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*