La Bisaccia n.20

L’arte è realistica come l’attività, e simbolica come il fatto

(Boris Pasternak – Il salvacondotto)

Cari pellegrini, in queste poche parole lo scrittore russo Pasternak dice due verità.

La prima: la vita dell’uomo è reale.

La seconda: i fatti hanno una valenza simbolica.

Ma soprattutto Pasternak fa capire come queste due evidenze non siano in contraddizione, anzi.

Cosa vuol dire che la vita dell’uomo è reale? Che la realtà non è un concetto astratto, ma è nella vita; così parimenti la vita non è qualcosa di indefinibile, bensì è realisticamente oggettiva.

Vivere significa rapportarsi non ad astratte idee, ma alla realtà concreta delle cose.

E cosa vuol dire che i fatti hanno una valenza simbolica?

Il simbolo non nega il reale, ma rimanda ad un significato più grande. Il simbolo rimanda al Mistero.

Ecco, le parole di Pasternak significano questo: Vita e Fatti sono fondati sul Mistero…

…sul Mistero di Dio!

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Share on:

1 Comment on "La Bisaccia n.20"

  1. In poche frasi, dense come lo sono gli aforismi (a mio parere tutt’altra cosa rispetto agli slogan) una verità ‘ineffabile’.
    Bisognerebbe tenersi costantemente attenti a questa verità, per tradurla in una bontà verso la vita tutta, istante per istante.
    A mo’ di parentesi voglio dire che mi ha ricordato quest’altra frase di Pasternak, che ho incontrata decenni fa e che di tanto in tanto riemerge “Siamo ostaggi dell’eternità in prigionia del tempo”.
    In questo periodo di Attesa particolare è bello questo rimandare e riandare a questo mistero di pazienza, di attenzione, di gratitudine e di preghiera necessarie a una realizzazione e rigenerazione della vita propria e altrui, secondo questa verità “Vita e Fatti sono fondati sul Mistero……sul Mistero di Dio!”.
    Grazie e buon cammino verso il Natale.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*