La Borraccia n.359

Tahiti, French Polynesia, - August 24, 2014: Surfer Kelly Slater Surfing 2014 Billabong Pro Tahiti in Teahupoʻo Beach.

Tra gli strumenti di un cammino vi è la borraccia con cui portarsi dietro dell’acqua per idratarsi. Fuor di metafora, ne Il Cammino dei Tre Sentieri la “Borraccia” è la meditazione. I vari punti sono i “sorsi” della meditazione.

359

L’ACQUA

Gettate l’anima vostra sulle onde della fiducia e dell’abbandono e pensate che tutto quanto la turba e la getta nel timore non viene dal Buon Dio.

(Santa Elisabetta della Trinità)

I SORSI

1

Cari pellegrini, avete presente i surfisti? Ce ne sono alcuni che fanno delle cose inaudite. Più le onde sono alte e più sembrano esaltarsi.

2

Il mare quando è in tempesta fa paura. Poi, per chi è delicato di stomaco, produce un malessere abbastanza paralizzante. Per non parlare della preoccupazione che procura.

3

Si tratta di uno stato di precarietà e di instabilità che non fa stare per niente bene.

4

Quei pochi che hanno avuto la sventura di fare naufragio, hanno raccontato di come il desiderio della terraferma caratterizzasse tutti i momenti della sventura.

5

Santa Elisabetta della Trinità (1880-1906) ci dice che bisogna gettare la propria anima sulle onde della fiducia e dell’abbandono.

6

Ella non dice che se ci si abbandona a Dio, subentrerà la pace e la tempesta sparirà; dice invece un’altra cosa e cioè che l’abbandono deve avvenire malgrado la tempesta. Anzi: nella tempesta, finisca o non finisca.

7

C’è un principio fondamentale della teologia spirituale che afferma che se è vero che tutto ciò che accade non sempre è voluto da Dio, è pur vero che tutto ciò che accade è sempre permesso da Dio.

8

Praticamente ciò significa che malgrado ciò che accade, malgrado le prove della vita, Dio, nella sua infallibile ed onnipotente permissione, ha sempre tutto sotto controllo.

9

Ma qual è il criterio di questa permissione? Sempre e comunque il suo amore e il suo desiderio di volerci tutti salvi, cioè con Lui in Paradiso per l’eternità.

10

Questa verità, secondo cui Dio vuole che tutti si salvino, spesso viene sottintesa, ma è importante.

11

Una verità negata da alcune confessioni protestanti (per esempio il Calvinismo), che rassicura e riscalda il cuore di ognuno.

12

Certo, il fatto che Dio voglia tutti salvi, purtroppo non significa che tutti si salvino. Infatti, c’è bisogno di corrispondere all’amore di Dio. Giustamente sant’Agostino d’Ippona (354-430) dice: Colui che ti ha creato senza di te, non può salvarti senza di te.

13

Ma torniamo a ciò che ci dice sant’Elisabetta: l’abbandono a Dio nella tempesta.

14

Abbandonarsi alle onde… ovvero le onde che diventano non causa di paura, bensì opportunità per confermare la propria fedeltà e il proprio amore a Dio.

15

Come per i surfisti. Solo con le onde possono far vedere che valgono. Se il mare fosse piatto, nulla potrebbero mostrare.

Al Signore Gesù

Signore, quando gli apostoli iniziarono a preoccuparsi per la tempesta e per la barca in  balia delle onde, intervenisti e facesti bonaccia. Ma li rimproverasti per la poca fede.

Essi dovevano stare calmi malgrado quella situazione.

Dovevano abbandonarsi totalmente alle onde e trovare in esse l’occasione per rafforzare la propria fede.

Signore, figurati io… che sono quello che sono e non ho la stessa tempra degli apostoli.

Figurati come io possa reagire trovandomi nella prova della tempesta.

Sii ancora più paziente con me di quanto lo sei stato con loro.

Dammi Tu la forza.

Alla Madre Celeste e Regina dello Splendore

Madre, più la tempesta si scatenerà, più le onde cercheranno di sballottarmi… più mi stringerò a Te.

Con Te, Stella del mattino, la barca della mia vita non perderà mai il giusto orientamento.

Ma devo stringermi a Te, forte.

Altrimenti è la fine.

Madre, accompagnami nel cammino di questo giorno.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

Share on:

Be the first to comment on "La Borraccia n.359"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*