LA FIACCOLA – 19

Il cammino, soprattutto se procede nell’oscurità, ha bisogno di luce. I pellegrini di un tempo utilizzavano le fiaccole. Fuor di metafora, ne Il Cammino dei Tre Sentieri le fiaccole sono alcuni aneddoti edificanti che si offrono come modelli per uscire vincitori dalle prove e dalle angustie del vivere.
Attingiamo luce da esse.

“Furfante! -gridò il demonio al Santo Curato d’Ars, sbattendolo contro la parete della stanza- Mi hai già rubato ottantamila anime quest’anno: se ci fossero quattro sacerdoti come te, sarebbe presto finito il mio regno nel mondo…”

Il Curato d’Ars era il sacerdote forse meno dotato e più sprovveduto della Francia.

Fu ammesso al sacerdozio solo perché sapeva bene recitare il Rosario.

Si conservò sempre umile, convinto di essere un incapace e di dovere tutto alla Grazia.

Pensava solo a pregare e a fare penitenza. Il resto lo faceva Dio.

Il suo ministero fu una mortificazione continua dell’Inferno.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

Be the first to comment on "LA FIACCOLA – 19"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*