LA SELEZIONE CATTOLICA – Il successo di Macron: colpo da maestro dei poteri finanziari?

FONTE: albertomicalizzi.com

TITOLO: Più chiaro di così…

AUTORE: Alberto Micalizzi

Cerchiamo di essere obiettivi: i burocrati di Bruxelles con la collaborazione dei banchieri della City di Londra hanno fatto un ottimo lavoro in pochissimo tempo. Hanno costruito il prototipo politico perfetto, un po’ burocrate un po’ banchiere, un po’ Renzi un po’ Monti, paladino dei privilegi che le oligarchie finanziarie stanno consolidando sul continente europeo.

Qualcuno conosceva Emmanuel Macron solo 4-5 mesi fa? Siamo onesti con noi stessi. Io avrei risposto che era una marca di patatine, un designer di moda, un calciatore del PSG, ma non il prossimo candidato all’Eliseo!  E invece eccolo là, un politico “fiat”, come la moneta creata dal nulla dal sistema bancario e prestata ai Governi. Anche lui, del resto, prestato come un debito, come una variabile imposta per esercitare la governance dall’esterno

E’ la prova lampante che la troika è “en marche”, gode di ottima salute, che è essa stessa a distribuire le carte, a condurre il gioco, che l’Euro non implode affatto anzi sperimenta una stagione di trasformazione e di rigenerazione.

La Troika, dunque, è così saldamente al comando che è essa stessa a decretare e gestire la rottamazione dei partiti tradizionali, la fine delle alleanze storiche, la contrapposizione tra globalisti e sovranisti, portando alla vittoria o comunque ad un ottimo risultato già al primo turno un giovane banchiere sconosciuto, senza un partito, impacciato nel parlare, dotato dello stesso pathos di un termosifone spento. Questo vuol dire che ormai possono fare qualsiasi cosa, che non hanno più bisogno di impartire ordini ai propri camerieri ma agiscono in prima persona.

(…)

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

Be the first to comment on "LA SELEZIONE CATTOLICA – Il successo di Macron: colpo da maestro dei poteri finanziari?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*