LA SOSTA – Il valore terapeutico dello sport: la trasformazione dei giovani islandesi

Sul sito agi.it è stato pubblicato un interessante articolo dal titolo: Così l’Islanda ha sconfitto droga ed alcol tra i giovani.

La ricetta? Diffondere la pratica dello sport.

Se volete è una banalità, ma una banalità vera, anche perché le soluzioni a gravi problemi spesso sono nelle ricette più facili… forse è per questo che non vengono facilmente trovate.

Certo, se proprio si vuole essere precisi, va detto che la soluzione della questione adolescenziale e giovanile non può essere risolta solo con lo sport. Occorre una educazione alla ricerca di senso che solo la risposta della Fede e della fede vera (che è quella cristiana) può dare. Ma è innegabile che già da solo lo sport può dare molto.

Lo sport è infatti la risposta alla menzogna del nostro tempo perché:

1.Perchè si fonda sul concetto di “ordine”.

2.Perchè si fonda sul concetto di “agonismo”.

L’ordine è la risposta alla menzogna del relativismo. Lo sport implica l’accettazione di regole che non ci si dà a capriccio.

L’agonismo è la risposta alla menzogna secondo cui la vita non sarebbe un campo di battaglia tra il bene e il male. Lo sport implica l’accettazione della militanza, del sacrificio, della serietà delle scelte.

Ed ecco perché nell’età moderna il Cattolicesimo ha raccomandato negli oratori la pratica dello sport.

Per completare questa “sosta” rimandiamo alla lettura della scheda Cristianesimo e Sport che abbiamo inserito ne L’Archivio del Pellegrino.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

Be the first to comment on "LA SOSTA – Il valore terapeutico dello sport: la trasformazione dei giovani islandesi"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*