Lo sai che la mamma di san Camillo de’ Lellis lo partorì a quasi 60 anni? Significa qualcosa?

Il 18 luglio il Calendario del Rito Gregoriano (Rito Romano Antico) ricorda san Camillo de’ Lellis (1550-1614), famoso per il suo impegno a favore degli ammalati. Egli infatti fondò un Ordine che poi si sarebbe chiamato dei “Camilliani”, i cui membri operano all’interno degli ospedali.

Della sua vita si ricordano tante originalità. Si ricorda che prima della conversione ne combinò di tutti i colori. Fu frequentatore di osterie, giocava a carte, beveva, viveva disordinatamente. E si ricorda anche che una piaga alla caviglia lo martoriò per tutta la vita.

Ma c’è una terza originalità che invece non si ricorda e che pochi conoscono: la mamma lo partorì quando ella aveva quasi sessant’anni. Sì, avete capito bene: 60 anni!

Ora, dal momento che ciò che accade ha sempre un senso nella logica di Dio, anche se spesso questo senso può sfuggire (ma c’è!), vediamo di fare una piccola riflessione.

Una donna che partorisce a quasi sessant’anni è una straordinarietà. Oggi -ahi noi!- può accadere perché si utilizzano metodi tutt’altro che legittimi moralmente, ma un tempo non accadeva. Accadde invece alla mamma di san Camillo.

Questi avrebbe impegnato la sua vita alla cura degli ammalati e quindi a sovvenire la sofferenza corporale, che poi diventa anche sofferenza morale per l’unione costitutiva tra corpo e anima. Egli infatti soleva dire: “…il corpo con l’anima e l’anima con Dio!“. Anche questo -non abbiamo timore a dirlo- fa capire la superiorità del Cristianesimo, unica religione che “sacralizza” il corpo spingendo quindi alla sua cura.

E allora?

Allora perché non pensare che colui che sarebbe stato il Santo della cura del corpo, colui che avrebbe indicato la medicina unita al’amore cristiano e alla preghiera, sia nato da un “miracolo” di un corpo ormai anziano come poteva essere quello di una donna di quasi sessant’anni?

D’altronde la storia è cambiata quando l’Angelo disse a Maria: “Nulla è impossibile a Dio.” (Luca 1).

E Dio -spesso- questo ce lo ricorda.

Ce lo ricorda con le grandi vite, ma ce lo ricorda anche nelle nostre piccole e misere vite… il problema è che noi spesso ci rendiamo stolti e non capiamo.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri 

Share on:

Be the first to comment on "Lo sai che la mamma di san Camillo de’ Lellis lo partorì a quasi 60 anni? Significa qualcosa?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*