Lo sai che la vera politica è l’esito di una corretta concezione dell’uomo e della conoscenza?

Produzione C3S

Concludendo possiamo affermare che la vera politica scaturisce da una corretta filosofia; e la corretta filosofia è il realismo filosofico, è la metafisica classica, è la filosofia naturale e cristiana. Dunque, la vera politica non può che essere esito dell’antropologia e della gnoseologia di questa filosofia.

…perché dell’antropologia?

Ci sono almeno quattro motivi.

1) Come l’uomo è limitato così anche lo Stato deve riconoscere nella sua stessa ragion d’essere il proprio limite e quindi la necessità di conformarsi ad un criterio di Giustizia e di Legge al di fuori di sé.

2) Come l’uomo non è solo spirito ma anche corpo, così il vivere dell’uomo deve inserirsi all’interno di un’organizzazione sociale e materiale. E la stessa attività politica non figura come qualcosa di negativo, bensì come una necessità nobile e naturale.

3) Come l’uomo non è solo corpo ma anche spirito, così l’attività politica non può essere il perseguimento della semplice felicità terrena ma della felicità tutt’intera, che è quella eterna e il raggiungimento del Bene supremo, che è Dio.

4) Perché l’uomo è unione di spirito e corpo, anche l’organizzazione sociale e statuale devono formalmente e sostanzialmente rispecchiare questa unione. Formalmente, con il dover rendere a Dio anche il culto pubblico. Sostanzialmente, con il rispetto e la promozione della Legge di Dio.

…perché della gnoseologia?

Adesso vediamo perché la concezione medioevale della politica è esito della gnoseologia della filosofia naturale e cristiana.

1.La conoscenza, secondo la filosofia naturale e cristiana, deve partire dall’osservazione dell’oggetto (realismo filosofico), dunque la politica deve rifuggire qualsiasi pretesa utopica di creazione di nuove società e limitarsi ad organizzarne un unico modello, che è dato dalla Legge Naturale.

2.La conoscenza della filosofia naturale e cristiana riconosce come fondamentale il dato del “senso comune”, che –come abbiamo già avuto modo di dire- è la constatazione di verità evidenti che, proprio perché talmente evidenti, non hanno bisogno di essere dimostrate. Ebbene, la concezione tradizionale della politica esprime tale convinzione soprattutto nell’aspetto pedagogico, allorquando sostiene che l’autorità è tale nel momento in cui sa obbedire.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

Be the first to comment on "Lo sai che la vera politica è l’esito di una corretta concezione dell’uomo e della conoscenza?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*