Lo sai che nell’Inferno potrebbero esserci anche delle anime ch’erano destinate a divenire grandi santi?

Scrive santa Faustina Kowalska: “Ho visto molte anime negli abissi infernali per non aver osservato il silenzio. Loro stesso me lo hanno detto (…). Erano anime consacrate. O mio Dio, quale dolore! Eppure avrebbero potuto non solo essere in Paradiso, ma essere perfino sante.” (Diario, 119).

Scrive ancora santa Faustina: “Quando entrai per un momento in cappella, il Signore mi fece conoscere che fra le anime che sceglie ne ha alcune elette in modo particolare, che chiama ad una santità superiore, ad un’unione eccezionale con Sé. Sono anime serafiche, dalle quali Iddio esige che lo amino più delle altre anime, benché vivano tutte nello stesso convento; talvolta però questo amore più intenso lo esige da una sola anima. Quest’anima comprende la chiamata, perché Dio gliela fa conoscere interiormente, però può seguirla e può anche non seguirla. (…). Ho saputo che c’è un luogo in Purgatorio, dove le anime espiano di fronte a Dio per cole di questo genere. Questa fra le varie pene è la più dura. L’anima segnata in modo particolare da Dio si distinguerà ovunque, in Paradiso, in Purgatorio e all’Inferno. In Paradiso si distingue dalle altre anime per una gloria maggiore, per lo splendore per una più profonda conoscenza di Dio. In Purgatorio per una sofferenza più acuta, poiché conosce più a fondo e desidera più violentemente Iddio. All’Inferno soffrirà più delle altre anime perché conosce meglio Colui che ha perduto. Il sigillo dell’amore esclusivo di Dio che è in lei non si cancella.”  (Diario, 1556)


Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

CONDIVIDI

Be the first to comment on "Lo sai che nell’Inferno potrebbero esserci anche delle anime ch’erano destinate a divenire grandi santi?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*