LO SGUARDO – La lumaca

Cari pellegrini, mentre camminiamo, abbassando lo sguardo, scorgiamo una lumaca che lentamente avanza su una grossa pietra.

Ci fermiamo e la osserviamo.

E’ un lento procedere ciò che colpisce il nostro sguardo. Un lento ma preciso procedere. La lumaca, infatti, tende ad avanzare in maniera perfettamente lineare, quasi come se la sua andatura fosse dovuta all’esigenza di rispettare questa intenzione.

Immediatamente la nostra mente corre verso un dovere, che è quello di pensare a far bene le cose e, quindi, di non farci prendere da un’insana fretta.

Quante volte ci capita che per l’ansia di concludere speditamente ciò che vogliamo fare, le nostre azioni e i nostri gesti siano imprecisi, approssimativi; e stesso a noi finiscono con il non piacere.

E’ la fretta che ci fa rimanere insoddisfatti.

Invece la lentezza, quando non è pigrizia o indolenza, è gusto per l’esattezza.

E’ capacità di conservare e non distruggere ciò per cui siamo chiamati ad operare.

Mentre pensiamo a tutto questo… la lumaca continua il suo lento procedere, non devia di un millimetro e porta con sé la sua dimora. Ovvero agisce e cammina conservando e portando con sé ciò che di più prezioso possiede.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

Be the first to comment on "LO SGUARDO – La lumaca"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*