Londra come il Far-West… d’altronde se si semina vento, si raccoglie tempesta

Siamo già a 40 accoltellamenti dall’inizio dell’anno. Londra si presenta come una città violenta. Tutto questo ci spinge a riflettere su come questi fenomeni siano disastrose conseguenze di una società sempre più post-cristiana e relativista e ingenuamente dedita ad un multiculturalismo incontrollato.

Fonte: ansa.it

Violenza senza sosta a Londra dove nella notte è morto un diciottenne, accoltellato ieri sera nell’ennesimo agguato registrato dall’inizio dell’anno nella capitale britannica. Questa volta teatro dell’omicidio è stata Chestnut Avenue, nella zona di Forest Gate, settore est della metropoli. La polizia è intervenuta per prestare soccorso, ma non c’è stato nulla da fare: il ragazzo è spirato dopo poco più di un’ora e mezzo.
Il numero delle vittime di accoltellamenti in città si avvicina ormai a quota 40 nel solo 2018, con una sessantina di omicidi totali. In 11 occasioni, inoltre, a perdere la vita sono stati minorenni, sullo sfondo di episodi che si incrociano spesso con la piaga delle gang giovanili, dilagante soprattutto in alcuni quartieri, e che colpiscono spesso persone di minoranze etniche. Come per altri casi precedenti, Scotland Yard ha lanciato anche a Forest Gate un pressante appello a tutti i possibili testimoni di quanto accaduto a farsi vivi.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

Be the first to comment on "Londra come il Far-West… d’altronde se si semina vento, si raccoglie tempesta"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*