Meditiamo su san Giuseppe …nell’anno a Lui dedicato

Rubrica a cura di Pierfrancesco Nardini

Santa Bernadette Soubirous ripeteva spesso: “San Giuseppe, fammi la grazia di amare Gesù e Maria come essi vogliono essere amati. San Giuseppe, prega per me e insegnami a pregare.” (dagli Atti di beatificazione, dichiarazione di una religiosa).

Chi meglio di san Giuseppe conobbe e conosce Gesù e Maria?

Chi meglio di lui conosce Dio, per l’integra fede e anche per eventuali, ma probabilissime rivelazioni di Cristo.

Dobbiamo chiedere anche noi a san Giuseppe d’insegnarci ad amare Gesù e Maria e a farlo bene.

A non amarli, cioè, come piace a noi che siano, ma per quel che realmente sono.

Questo errore molto diffuso attualmente non ci fa amare Nostro Signore e la Vergine, ma una loro copia aggiustata a piacimento (questo mi piace, me lo tengo; questo non mi piace, lo tolgo).

Allora impegniamoci con l’aiuto di san Giuseppe ad amarli integralmente e come sono realmente, come insegnato dalla Sacra Scrittura e dalla Chiesa, anche in quelle cose che ci risultano scomode o non comprensibili.

Affidiamoci per questo a colui che si diede non sulla base delle sue convinzioni, ma dell’amore incondizionato.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

CONDIVIDI

Be the first to comment on "Meditiamo su san Giuseppe …nell’anno a Lui dedicato"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*