Mese del Preziosissimo Sangue – 11 luglio

ESEMPIO

La reliquia più insigne bagnata dal Preziosissimo Sangue di Cristo è la Santa Croce.
Dopo la strepitosa scoperta avvenuta ad opera di sant’Elena e di san Macario, rimase per tre secoli a Gerusalemme; i Persiani, conquistata la città, la portarono nella loro nazione.
Quattordici anni dopo l’imperatore Eraclio, avendo sottomessa la Persia, volle personalmente riportarla nella Città Santa. Aveva iniziato la salita dell’erta del Calvario, quando, fermato da una forza misteriosa, non poté proseguire. Gli si avvicinò allora il santo vescovo Zaccaria e gli disse: “Imperatore, non è possibile camminare vestito con tanto sfarzo per quella via che Gesù percorse con umiltà e dolore”. 
Solo quando depose le ricche vesti e i gioielli, Eraclio poté proseguire il cammino e ricollocare con le sue mani la Santa Croce sul colle della crocifissione.

RIFLESSIONE

Ovviamente c’è ricchezza e ricchezza.
Di per sé non è la ricchezza ciò che separa da Dio. E’ il modo con cui ci si rapporta ad essa.
Se la ricchezza diventa il tutto,allora non resta più niente, e si diventa veramente “poveri”.
Solo chi sceglie Dio, ha veramente tutto.
Solo chi rende efficace per la sua anima l’effusione del Preziosissimo Sangue di Cristo, diventa veramente ricco!

Dio è Verità, Bontà e Bellezza
Il Cammino dei Tre Sentieri

 

Share on:

Be the first to comment on "Mese del Preziosissimo Sangue – 11 luglio"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*