9 maggio – Mese della Madre Celeste e dello Splendore

Nel mistero dell’Incarnazione, quanto più la Madre è vicina, intrinseca, a dir così, alla prole Divina, tanto meglio essa partecipa, quanto è lecito a creatura, alla sua santità.

E’ per questo che il Veggente di Patmos ce la descrive ammantata di sole!

Dio ha ripiena Maria di benedizione e di grazia, dal primo istante della sua Concezione Immacolata sino ai fulgori imperituri della sua corporea Assunzione al cielo.

Ce lo attesta Ella medesima, quando nel suo Cantico Evangelico dice: ‘Quia fecit mihi magna qui Potens est’.

Il capolavoro di santità è ben degno adunque dell’onnipotenza dell’Artefice.

Grande Egli, ha operato cose grandi anche a riguardo della Madre, alla quale perciò diciamo: ‘Sancta Maria, ora pro nobis’

(Beato Ildenfonso Schuster)

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

Be the first to comment on "9 maggio – Mese della Madre Celeste e dello Splendore"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*