Non c’è morale senza riconoscimento di una natura umana stabile

di Michele Biancardi

L’oggetto della scienza morale è l’uomo, la sua condotta, i suoi atti e i suoi comportamenti.

La morale non si applica a tutti gli atti dell’uomo (dormire, digerire, ecc…), ma ai soli atti che sono detti “umani“. Perché sono quelli che egli compie in quanto è libero e padrone di questi atti.

La morale presuppone l’esistenza di una natura stabile, con leggi assolute e immutabili.

L’uomo può e deve riconoscere tali leggi assolute ed immutabili.

Non a caso il padre Viktor Cathrein definisce la filosofia morale come “la scienza degli atti morali umani, attinta ai principi sommi razionali mediante il lume della ragione” (V.Cathrein, Filosofia morale. Esposizione scientifica dell’ordine morale e giuridico, Firenze 1913).


Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

CONDIVIDI

Be the first to comment on "Non c’è morale senza riconoscimento di una natura umana stabile"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*