Oggi in cui non è di moda “riparare”, ma “rompere” …vi offriamo una bella preghiera di riparazione

In una precedente “sosta”  (clicca qui) abbiamo precisato quanto la preghiera sia necessariamente divisiva. Divisiva, nel senso di dividere dal peccato e quindi distinguere inequivocabilmente tra bene e male. Ma c’è da aggiungere anche un altro importante concetto: la preghiera di riparazione si chiama così perché ripara, e quindi unisce e rinsalda ciò che deve essere unito e rinsaldato, ovvero sul versante della volontà di Dio. Dunque, altro che divisione!

Trascurare questo, vuol dire rompere, o meglio: far sì che tutto rimanga frantumato, rotto… appunto!

Ecco una bella preghiera di riparazione:

Gesù dolcissimo, il cui immenso amore per gli uomini viene con tanta ingratitudine ripagato di oblio, di trascuratezza, di disprezzo, ecco che noi prostrati dinanzi ai vostri altari intendiamo riparare con particolare attestazione di onore una così indegna freddezza e le ingiurie con le quali da ogni parte viene ferito dagli uomini l’amatissimo vostro Cuore. 

Ricordevoli però che noi pure altre volte ci macchiammo di tanta indegnità e provandone vivissimo dolore, imploriamo anzitutto per noi la vostra misericordia, pronti a riparare con volontaria espiazione, non solo i peccati commessi da noi, ma anche quelli di coloro che, errando lontano dalle vie della salute, o ricusando di seguire Voi come pastore e guida, ostinandosi nella loro infedeltà, o calpestando le promesse del Battesimo, hanno scosso il soavissimo giogo della vostra legge. 

Come riparazione dell’onore divino conculcato, noi vi presentiamo -colle espiazioni della Vergine vostra Madre, di tutti i Santi e delle anime pie- quella soddisfazione che voi stesso un giorno offriste sulla Croce al padre e che ogni giorno rinnovate sugli altari; promettendo con tutto il cuore di voler riparare, per quanto sarà in noi e con l’aiuto dell vostra grazia, i peccati connessi da noi e dagli altri e l’indifferenza verso sì grande amore, con la fermezza della fede, l’innocenza della vita, l’osservanza perfetta della legge evangelica, specialmente della carità e di impedire inoltre con tutte le nostre forze le ingiurie contro di Voi, e di attirare quanti più potremo alla vostra sequela. 

Accogliete, ve ne preghiamo, o benignissimo Gesù, per l’intercessione della B.V. Maria Riparatrice, questo volontario ossequio di riparazione, e vogliate conservarci fedelissimi nella vostra ubbidienza e nel vostro servizio fino alla morte col gran dono della perseveranza, mercé il quale possiamo tutti un giorno pervenire a quella patria, dove Voi, col Padre e con lo Spirito Santo, vivete e regnate per tutti i secoli dei secoli. 

Così sia

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri 


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

Share on:

Be the first to comment on "Oggi in cui non è di moda “riparare”, ma “rompere” …vi offriamo una bella preghiera di riparazione"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*