Oggi per Lutero si fanno celebrazioni e francobolli. Una volta contro Lutero si facevano finanche le nottate!

Oggi per Lutero si fanno celebrazioni e francobolli. Una volta contro Lutero si facevano le nottate.

Cari pellegrini, avete capito bene: le nottate! Il grande san Carlo Borromeo (1538-1584), trovandosi a guidare una diocesi vastissima qual era e qual é quella di Milano e soprattutto trovandosi a dover fronteggiare l’avanzata del Protestantesimo dal nord, impiegava molto del suo tempo per le visite pastorali. Allora non si viaggiava con auto iperaccessoriate e con media di 120 km l’ora. Si andava in carrozza su sentieri che erano quelli che erano. Si procedeva lentamente e molto spesso in inverno capitava anche di impantanarsi nel fango e dover attendere rinforzi per liberare la carrozza.

Ebbene, si racconta (anche se non fosse vero, si tratta di cose verosimili) che dovendo il nostro Santo impiegare tanto tempo per viaggiare e anche per scrivere lettere ai parroci affinché questi fossero attenti a non far penetrare l’eresia nelle loro terre, san Carlo avesse deciso di dormire pochissimo. Addirittura c’è chi parla di un’ora sola a notte. Ovviamente fu una scelta sostenuta dalla Grazia, se lo volessimo fare noi nel giro di pochi giorni ci ritroveremmo al cimitero o nei casi migliori in manicomio.

Si racconta che fece addirittura un patto con il suo angelo custode che lo svegliasse appena un’ora dopo che si fosse addormentato. Infatti, con il sonno arretrato che si trovava, il povero san Carlo, una volta addormentatosi, correva il rischio di destarsi dopo due giorni. E così accadeva: dopo un’ora san Carlo si svegliava perché il suo angelo custode adempiva a ciò che gli era stato chiesto.

Tutto questo per arginare l’eresia!

E noi invece che facciamo? Dormiamo beati, soddisfatti e a pancia all’aria! Dormiamo a “sonni ‘cchini”, dicono a Napoli, cioè a “sonni pieni”.

Insomma, non per Parigi val bene una Messa… ma per il sonno rem val bene Lutero!

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

1 Comment on "Oggi per Lutero si fanno celebrazioni e francobolli. Una volta contro Lutero si facevano finanche le nottate!"

  1. Basti pensare che Lutero aveva un odio satanico per la Santa Eucarestia,per abolire la sacra presenza del Corpo di Cristo.
    Lo stesso obiettivo che adesso vuole raggiungere Bergoglio per creare una sola religione universale che accontenti tutti, ma non è quello che vuole NSGC.
    E le terribili conseguenze le vedremo presto perchè Satana pensa di vincere su Gesù che è Via,Verità e Vita e quindi fonte della nostra gioia,ma non sarà così! perchè Satana è odio, vendetta, guerra e sofferenza. Tant’è vero che Lutero fu trovato impiccato alla testiera del suo letto,spinto da Satana che lui aveva servito e adorato al posto di Cristo.
    Dove andremo Signore Gesù? Tu solo hai Parole di Vita Eterna…

Leave a comment

Your email address will not be published.


*