Per la festa di Cristo Re (Ultima Domenica di ottobre): L’inno carlista “Viva Cristo Re!” Ascoltalo e impegnati anche tu a combattere per la Regalità Sociale di Cristo

Cari pellegrini, ascoltate questo inno carlista. Ammiriamo chi ha già combattuto per questo grande ideale e impegnamoci anche noi a lottare e a sacrificarci per esso.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

4 Comments on "Per la festa di Cristo Re (Ultima Domenica di ottobre): L’inno carlista “Viva Cristo Re!” Ascoltalo e impegnati anche tu a combattere per la Regalità Sociale di Cristo"

  1. Salvatore Forino | 24 ottobre 2017 at 0:09 | Rispondi

    Bellissimo…..W Cristo, nostro Re…!!!💒🙏👍🌹❤😃

  2. COSTANTINO PALOMBO | 24 ottobre 2017 at 21:49 | Rispondi

    SONO ALLIBITO………..NOSTRO SIGNORE NON HA MAI USATO LE ARMI TRANNE IL PERDONO……….ANZI DISSE ” CHI DI SPADA FERISCE DI SPADA PERISCE”…….RESTO SPAVENTATO PER QUESTI RIGURGITI DI TEOCRAZIA

    • Caro amico, si vada a leggere un buon catechismo e vedrà che esiste un principio che è quello della “guerra giusta”. E’ un’estensione sul piano internazionale del principio della legittima difesa. Le facciamo un esempio: che direbbe se lei venisse aggredito da malintenzionati, gridasse chiedendo aiuto, e noi -passando di lì- le dicessimo: non possiamo intervenire, siamo pacifisti? Giustamente lo intenderebbe come una vigliaccheria ingiusta. Ebbene, il pacifismo senza “se” e senza “ma” è profondamente ingiusto. La forza se è al servizio del sopruso diventa violenza, ma se è al servizio della giustizia rimane forza. Un caro saluto e grazie del suo intervento.

  3. D’accordo con il commento della Redazione, mi permetto di aggiungere che anche il più grande teologo di tutti i tempi:S Tommaso D’Aquino, interviene sull’aggressore ingiusto al quale è GIUSTO rispondere con la spada.
    E smettiamola con questi falsi miti della pace ad ogni costo.
    “Se vuoi la pace preparati a fare la guerra” diceva un vecchio saggio.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*