Prendere la Comunione e non sentire nulla. Il problema non è il Cibo, ma colui che “mangia”.

Scrive il cardinale Giovanni Bona nel suo Mistero d’Amore. Meditazione sul culto eucaristico: 

 “L’Eucaristia ha il potere di preservarci dal peccato, aumentarci la Grazia, infonderci il distacco dalle cose terrene, elevarci il cuore ad amare le cose divine, illuminarci l’intelligenza, suscitarci sentimenti devoti, donarci la purezza dell’anima e del corpo nonché la pace della coscienza, elargendoci infine anche la gioia e l’unione fedele con Dio. Molti sacerdoti, anche dopo la celebrazione frequente, non godono però di tali meraviglie, e il profeta Aggeo li riprende dicendo: ‘Avete mangiato, ma non tanto da togliervi la fame; avete bevuto, ma non fino ad inebriarsi.’ (Aggeo 1,6). La causa di tutto ciò non deriva dal cibo o dalla bevanda, ma dalla cattiva disposizione di colui che mangia e beve.” 

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

Share on:

Be the first to comment on "Prendere la Comunione e non sentire nulla. Il problema non è il Cibo, ma colui che “mangia”."

Leave a comment

Your email address will not be published.


*