Mese del Preziosissimo Sangue …altro che incontri interreligiosi! I veri eroi sono coloro che portano il Sangue di Gesù ai non-cristiani (9 luglio)

ESEMPIO

I santi, che più degli altri conoscono il valore di un’anima, si sono adoperati in tutti i modi per salvare non solo la propria, ma anche quelle del prossimo.
Un apostolo instancabile fu san Francesco Saverio, della Compagnia di Gesù, da san Gaspare del Bufalo scelto a protettore dei Missionari e delle Suore Adoratrici del Sangue di Cristo.
Egli abbandonò gli onori e le comodità del suo nobile casato, entrò nella Compagnia di Gesù e solcò gli oceani per portare la Fede di Cristo nelle Indie e in Giappone.
Il Crocifisso era la sua “spada” conquistatrice. Un giorno, viaggiando sul mare in burrasca, gli fu strappato dalla furie delle onde, ma lo riebbe inaspettatamente da un grosso granchio il giorno dopo, mentre era in preghiera sulla spiaggia.
Dopo l’India e il Giappone, assetato di anime, tentò di penetrare in Cina, ma non poté coronare il suo sogno, perché Dio volle chiamarlo al premio di tante fatiche.
Morì nell’Isola di Sanciano, di fronte Canton, il 3 dicembre del 1552. Il suo braccio, che aveva battezzato migliaia di infedeli, è esposto nella Chiesa di Gesù in Roma.

RIFLESSIONE

Cosa dovremmo dire, oggi, di un santo come san Francesco Saverio?
Che è stato fondamentalmente un ingenuo… tanto tutti si salvano; tanto ogni religione è “via” di salvezza.
Eppure un giorno la Verità risplenderà; e questi giganti, come san Francesco Saverio, li vedremo nella Gloria.
Non sarà così per chi non ha voluto capire quanto è necessario portare al mondo la salvezza del Preziosissimo Sangue di Cristo.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

Share on:

Be the first to comment on "Mese del Preziosissimo Sangue …altro che incontri interreligiosi! I veri eroi sono coloro che portano il Sangue di Gesù ai non-cristiani (9 luglio)"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*