Quando la coscienza si trova nel dubbio, cosa si deve fare?

Quando la coscienza si trova nel dubbio, sant’Alfonso Maria de’ Liguori propone di attenersi a queste regole

1

Perché una legge morale obblighi è necessario che sia promulgata. Fintantoché un atto non è espressamente proibito o comandato, la legge non obbliga.

2

Se ci sono dubbi su una legge promulgata, si può seguire l’opinione morale più mitigata (benigna), purché sia probabile quanto o quasi l’opinione più rigida.

3

Il confessore, nel dubbio se qualche cosa sia peccato mortale, deve seguire la sentenza più mitigata (sententia benigna), né può obbligare il penitente ad una sentenza  più stretta se la più larga è solidamente probabile.


Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri 


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

CONDIVIDI

Be the first to comment on "Quando la coscienza si trova nel dubbio, cosa si deve fare?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*