San Francesco di Sales, vescovo, confessore e dottore della chiesa

Un ardente amore di Dio e delle anime, unito ad una grande bontà, ad una saggezza e ad una sicurezza di dottrina eccezionali, hanno permesso a san Francesco di Sales (1567-1622) di ottenere prodigiose conversioni ed hanno fatto di lui, nello stesso tempo, uno dei maestri di vita spirituale più ascoltati. Vescovo di Ginevra, riguadagnò alla Chiesa gran parte dello Chablais, infestato dal protestantesimo. Con santa Giovanna di Chantal, che egli dirigeva, fondò l’Ordine della Visitazione e scrisse per le Visitandine il suo celebre Trattato dell’amor di Dio. La sua Introduzione alla vita devota, scritta per le persone del mondo, è una delle opere la cui influenza profonda e duratura ha maggiormente caratterizzato la spiritualità del nostro tempo. San Francesco di Sales morì a Lione il 28 dicembre 1622; il 29 gennaio è l’anniversario della traslazione dei suoi resti ad Annency.


Introito

(Ecclesiastico 15,5)

Dio gli aprì la bocca in mezzo all’assemblea, lo riempì dello spirito di sapienza e d’intelligenza; lo coprì col manto della gloria.

(Salmo 91,2)

E’ bene cantare la gloria al Signore: e lodare, Altissimo, il tuo Nome.


Epistola 

(2 Timoteo 4,1-8)

Ti scongiuro davanti a Dio e a Cristo Gesù che verrà a giudicare i vivi e i morti, per la sua manifestazione e il suo regno: annunzia la parola, insisti in ogni occasione opportuna e non opportuna, ammonisci, rimprovera, esorta con ogni magnanimità e dottrina. Verrà giorno, infatti, in cui non si sopporterà più la sana dottrina, ma, per il prurito di udire qualcosa, gli uomini si circonderanno di maestri secondo le proprie voglie, rifiutando di dare ascolto alla verità per volgersi alle favole. Tu però vigila attentamente, sappi sopportare le sofferenze, compi la tua opera di annunziatore del vangelo, adempi il tuo ministero. Quanto a me, il mio sangue sta per essere sparso in libagione ed è giunto il momento di sciogliere le vele. Ho combattuto la buona battaglia, ho terminato la mia corsa, ho conservato la fede. Ora mi resta solo la corona di giustizia che il Signore, giusto giudice, mi consegnerà in quel giorno; e non solo a me, ma anche a tutti coloro che attendono con amore la sua manifestazione.


Vangelo

(Matteo 5,13-19)

Voi siete il sale della terra; ma se il sale perdesse il sapore, con che cosa lo si potrà render salato? A null’altro serve che ad essere gettato via e calpestato dagli uomini Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città collocata sopra un monte, né si accende una lucerna per metterla sotto il moggio, ma sopra il lucerniere perché faccia luce a tutti quelli che sono nella casa. Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al vostro Padre che è nei cieli. Non pensate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non son venuto per abolire, ma per dare compimento. In verità vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, non passerà neppure uno iota o un segno dalla legge, senza che tutto sia compiuto. Chi dunque trasgredirà uno solo di questi precetti, anche minimi, e insegnerà agli uomini a fare altrettanto, sarà considerato minimo nel regno dei cieli. Chi invece li osserverà e li insegnerà agli uomini, sarà considerato grande nel regno dei cieli.


Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

CONDIVIDI

Be the first to comment on "San Francesco di Sales, vescovo, confessore e dottore della chiesa"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*