Tempo inclemente. E se andassimo alla “scuola” di san Francesco Maria Fasani?

La piena del Po e dei rii minori ha mandato sott'acqua Carde', il primo paese della pianura Padana nel Parco del Po Cuneese, 24 novembre 2019. ANSA

San Francesco Maria Fasani, al secolo Donato Antonio Giovanni Fasani, nacque a Lucera il 6 agosto del 1681 e morì sempre a Lucera il 29 novembre 1742. Fu noto come “Padre Maestro” e appartenne all’Ordine dei Frati Minori Conventuali.

Fu grande devoto dell’Immacolata Concezione.

Celebre un suo mariale che recita così:

 « O Maria, tu es illa filia benedicta a Domino:
benedicta specialiter, et benedicta singulariter.
Benedicta, quia nunquam maledicta,
sed ab instanti tuae innaculatae conceptiois, semper benedicta.
 »

Egli riuscì ad ottenere tanti miracoli. Ne vogliamo raccontare uno: il  “Miracolo della pioggia“.

Lucera pativa una lunga siccità e i coltivatori erano in crisi. Il Padre Maestro passava nelle case per chiedere l’elemosina per i poveri, al che il duca Orazio Zunica e sua moglie gli fecero una proposta: se lui avesse promesso la pioggia, loro gli avrebbero dato l’offerta. Padre Maestro promise, prese le elemosine e corse nella chiesa di san Francesco; pregò per tutta la notte e il giorno seguente e, come spesso accadeva, fu visto assorto in contemplazione davanti al Tabernacolo e poi all’altare dell’Immacolata, ed elevarsi da terra e portarsi sollevato fino alla predella. Durante la notte, iniziò a piovere, pioggia abbondante che si protrasse per giorni, evitando così che la siccità rovinasse i raccolti.

Ma oggi queste cose, anche se si raccontano, per molti cattolici non hanno alcun valore. Pieni di “naturalismo” e “materialismo” si crede che i fenomeni naturali siano riconducibili solo alla natura e che senza leggi naturali non possano essere modificati. Un tempo, invece, quando si credeva davvero, tutto veniva visto anche sotto la prospettiva soprannaturale e quando le forze umane si manifestavano impotenti, ci si inginocchiava e si implorava. E i risultati si ottenevano. San Francesco Maria Fasani docet!

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

Share on:

1 Comment on "Tempo inclemente. E se andassimo alla “scuola” di san Francesco Maria Fasani?"

  1. Invece queste inondazioni sono il risultato della negoziazione di Dio

Leave a comment

Your email address will not be published.


*