San Paolo, primo eremita e confessore

San Girolamo (morto nel 420) ha svelato all’Occidente la vita di san Paolo. Il libro che egli ha consacrato al primo degli eremiti cristiani ha affascinato, istruendole, generazioni di fedeli e ispirato innumerevoli artisti. San Paolo sarebbe morto nel 341, in un eremo della regione di Tebe in Egitto, dopo aver ricevuto, all’età di 113 anni, la visita di sant’Antonio. San OPaolo di Tebe, sant’Antonio abate e altri ancora tra i Padri del deserto, hanno esercitato quella misteriosa influenza che hanno sempre gli uomini di Dio, per i quali l’attrattiva delle cose divine è così forte che essi non s’attaccano più a ciò che è temporale e finito.


Introito (Salmo 91, 13-14 e 2)

Il giusto crescerà come la palma, si ergerà come il cedro del Libano piantato nella casa del Signore, negli atrii del nostro Dio. E’ buona cosa rendere grazie al Signore e inneggiare al tuo nome, o Altissimo.


Epistola (Filippesi 3, 7-12)

Fratelli, queste stesse cose che erano per me vantaggi io le ho stimate, a motivo di Cristo, una perdita. Considero, anzi, ogni cosa come perdita, a confronto del vantaggio sovraeminente che è la conoscenza di Cristo Gesù Signore mio. Per Lui ho fatto getto di tutto queste cose e le reputo lordura, per poter guadagnare Cristo; e perché in Lui io sia trovato, non dotato di una mia giustizia, quella che deriva dalla Legge, ma quella che deriva dalla fede di Cristo Gesù: è la giustizia di Dio fondata sulla fede; per conoscere Lui e la forza della resurrezione di Lui e la partecipazione alle sue sofferenze; così che, divenuto a Lui conforme per la morte, m’avvenga di arrivare alla resurrezione tra i morti. Non che io abbia già raggiunto il fine o sia già divenuto perfetto; proseguo bensì la mia corsa, per vedere di afferrarlo, perché anch’io sono stato afferrato da Cristo Gesù.


Vangelo (Matteo 11, 25-30)

In quel tempo, Gesù prese a dire: ‘Ti glorifico, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai saggi e agli scaltri, e le ha rivelate ai piccoli. Si, padre, perché questo è stato il beneplacito davanti a te. Ogni cosa mi è stata data dal Padre mio, e nessuno conosce il Figlio se non il Padre, come nessuno conosce il Padre se non il Figlio, e colui al il Figlio vorrà rivelarlo. Venite  a me, voi tutti che siete affaticati ed oppressi, e io vi darò riposo. Prendete su di voi il mio giogo, e imparate da me che sono mite ed umile di cuore; e troverete riposo per le vostre anime, perché il mio giogo è soave, e il mio peso è leggero.


Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

CONDIVIDI

Be the first to comment on "San Paolo, primo eremita e confessore"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*