Se si ama il Cristo sofferente… da Lui bisogna accettare tutto. Il grande esempio di Johanna

E’ la Settimana Santa del 1980. Alla Radio Austriaca trasmettono un’intervista. E’ stata fatta ad una ragazza, Johanna, pochi mesi prima che morisse in un ospedale di Vienna. La giornalista intervistatrice l’aveva conosciuta per caso.

La ragazza racconta: “Dopo che il medico mi ha comunicato la diagnosi -linfogranuloma maligno- mi sono ritrovata sola, per strada, con l’impressione che tutto mi sfuggisse dalle mani. Avevo fatto tante cose, ma in quel momento mi sembravano nulla: cosa ha veramente valore? Però, proprio in quei momenti, ho sentito che Dio mi voleva offrire una opportunità. Da due, tre anni ho cominciato a vivere in una nuova dimensione: vedevo nel dolore in me, nel dolore per i miei sbagli, nel dolore degli altri, un riflesso dei dolori di Gesù Crocifisso e abbandonato. Ho cercato di amarli, i dolori, in questi anni: ora il tutto si è concretizzato in questa malattia.”

Johanna era iscritta alla facoltà di Medicina. La giornalista, sapendo che la ragazza era consapevole di dover morire, si stupì di vederla con un libro a preparare un esame impegnativo. Ma la giovane precisò: “Nessuno può dirmi, al cento per cento, che io questo studio non lo completerò, che questa professione non la eserciterò mai. E poi è forte in me la convinzione che devo fare la volontà di Dio, se voglio andare avanti. Così mi preparo alla morte, al Paradiso. Non si arriva, senza far nulla. Mi lascio lavorare da Dio, perché tutto diventi amore: lo studio, le piccole cose che faccio per gli altri, perché di grandi ormai non ne posso fare più.”

La giornalista commentò: “Io vedo in te un’espressione di gioia, una specie di speranza, ma allora tu ti aspetti ancora qualcosa dalla vita?”

La giovane rispose: “Io mi aspetto tutto dalla vita. Prima di tutto l’amore di Dio, che fin d’ora mi fa pregustare il paradiso. Solo così io posso andare incontro alle sofferenze che ancora mi aspettano.”

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

Share on:

Be the first to comment on "Se si ama il Cristo sofferente… da Lui bisogna accettare tutto. Il grande esempio di Johanna"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*