Solo il Cristianesimo dà la possibilità di rimanere felici anche nella più grande sofferenza

Se si fa la volontà di Dio, Questi concede il miracolo di essere felici anche nella sofferenza. Leggiamo cosa scrive Saint-Jure nel suo “Fiducia nella divina provvidenza. Segreto di pace e di felicità”.

(…) bisogna riconoscere che nella nostra natura c’è un’opposizione, si può dire inconciliabile, tra l’idea di sofferenza, di umiliazione, di obbrobrio ed anche di povertà, con l’idea di felicità.

Perciò è un miracolo della grazia che si possa, sotto il peso di simili mali, rimanere felici e contenti.

Ma questo miracolo sarà sempre misericordiosamente concesso ai sacrifici di chiunque vorrà dedicarsi al compimento, in tutte le cose, della volontà divina.

(…)

Se dunque noi non sperimentiamo la dolcezza del giogo di Gesù, né l’alleggerimento del peso della croce che egli ci impone, ciò avviene perché non abbiamo ancora completato l’abnegazione della nostra volontà, non abbiamo ancora rinunziato completamente a tutti i nostri punti di vista umani, per non stimare le cose che sotto la luce della fede.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

Be the first to comment on "Solo il Cristianesimo dà la possibilità di rimanere felici anche nella più grande sofferenza"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*