Tranquilli: i chierichetti sono tanti! E invece, proprio perché sono tanti, non si può stare tranquilli.

Chi vuole negare la crisi che attanglia la Chiesa, tra gli argomenti che utilizza vi è anche quello dei chierichetti. Sì, avete capito bene: dei chierichetti.

Il 9 febbraio 2017 il quotidiano Avvenire pubblicò un articolo dal titolo: La crisi che non c’è. Chierichetti, il fascino di servire all’altare, dove si davano dati entusiasmanti sul punto. Insomma, se i chierichetti sono tanti, non c’è poi motivo per cui preoccuparsi.

Il problema però è che un dato come questo non solo non deve entusiasmare, ma perfino preoccupare. Esso infatti impone un interrogativo. Se il numero dei ragazzini che frequentano le parrocchie italiane e che si rendono disponibili a fare i chierichetti sono così tanti, come mai quando questi ragazzini crescono non ne vogliono più sapere della pratica religiosa? Se a fare i chierichetti fossero pochi, un’eventuale emorragia sarebbe meno grave, ma se sono tanti…

E qui vengono le dolenti -ma risapute- note.

Perché i ragazzi abbandonano la pratica religiosa? Risposta: perché l’annuncio cristiano è divenuto poco persuasivo ed affascinante.

Il Mistero è ormai un “mistero”, nel senso che non viene più adeguatamente manifestato.

Della vita eterna non si parla più.

La Croce è divenuta qualcosa di cui “vergognarsi”.

Gesù Cristo stesso è passato in second’ordine.

Si parla solo di dialogo, pace, ambiente, immigrazione…

In questi giorni abbiamo constatato quanto le curie, invece di invitare alla preghiera per l’epidemia da coronavirus, si siano messe a fare da semplice cassa di risonanza della profilassi sanitaria (clicca qui).

Insomma, al posto di Dio, c’è l’uomo.

La Chiesa sembra essere divenuta una ONG, un ente morale.

Tutto si è terribilmente appiattito sul mondo, e la Chiesa è divenuta “cortigiana” del mondo e della storia.

I ragazzi, invece, vogliono qualcos’altro.

Vogliono volare alto.

Vogliono l’Ideale con la “I” maiuscola.

Vogliono Dio!

Se la Chiesa copia il mondo e le sue ambasce, alla fine, quando si cresce e si diviene più smaliziati, si preferisce sempre l’originale, piuttosto che la copia.

Dio è verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

CONDIVIDI

1 Comment on "Tranquilli: i chierichetti sono tanti! E invece, proprio perché sono tanti, non si può stare tranquilli."

  1. Claudio Spano | 14 marzo 2020 at 13:50 | Rispondi

    Si è cominciato col “dialogo” con il mondo ( nel quale non si vede nessun altro cambiare convinzioni e atteggiamenti, fuorché noi!), si è proseguito col “prendere lo spirito” del mondo, e ci si è ritrovati “confusi con” il mondo. Da esso cosa ci differenzia, ormai? Spariti i riferimenti costanti al Vangelo, al Signore Nostro Gesù Cristo, ad un sano Culto a Dio, as una disciplina sicura e durevole, a una dottrina che non può che essere quella che NON PUO’cambiare (a costo di ritrovarci, poi, ad avere cambiato residenza…, grazie a Bergoglio). Ecco, questi sononi nuovi “Tre Sentieri” : quelli del gambaro (a marcia indietro). E’ il mondo che detta legge alla Sposa di Cristo, e la soverchia, e la catechizza senza trovare ostacoli…. I pastori sono fuggiti davanti ai lupi! Satana furoreggia….

Leave a comment

Your email address will not be published.


*