Via Pulchritudinis n.9

Noi de Il Cammino dei Tre Sentieri siamo convinti che è importante ribadire che Dio è Somma Verità, Somma Bontà e Somma Bellezza. Che la Verità Cattolica non solo è “vera” ma è anche “bella”, che non solo soddisfa pienamente l’intelligenza con la sua inappuntabile logica, ma anche il cuore con il suo costitutivo e irresistibile fascino. 
Ed ecco perché le nostre meditazioni devono muovere anche dalla contemplazione della Bellezza, utilizzando quella che si è soliti definire la “Via Pulchritudinis”… appunto: la “Via della Bellezza”, che è il Terzo Sentiero de “Il Cammino dei Tre Sentieri”

L’OPERA

La Vergine delle vergini, di Gerard David (1460-1523), conservato al Museo di belle Arti di Rouen

In questo dipinto vi è la Vergine attorniata da vergini famose: Dorotea, Caterina, Agnese, Fausta, Apollonia, Godeliva, Cecilia, Barbara e Lucia. Queste stanno leggendo i libri della Liturgia della Chiesa. La lettura è accompagnata da una dolce melodia suonata dagli angeli. La Madonna troneggia al centro. Ha il Bambino e sgrana per Lui un grappolo d’uva. Alle due estremità vi è il pittore e sua moglie.

Il tema è chiaro: la purezza come trionfo, come realizzazione, come sapienza e come conferma della maternità.

Come trionfo.

Tutto il dipinto ruota intorno alla regalità dell’Immacolata. La sua figura, infatti, sembra essere stata rappresentata volutamente più grande, per voler far capire la sua maestosità.

Come realizzazione.

Le vergini sono serene intorno alla loro Regina. Pregano e per loro gli angeli suonano una melodia dolcissima. Non c’è pace più grande di questa.

Come sapienza.

Ma le vergini leggono e meditano. Il loro pensiero è ormai fissato su quella scelta che ha rappresentato la chiave della loro piena realizzazione.

Come conferma della maternità.

La donna che sceglie la verginità per Dio non si chiude alla maternità: la sublima. Al centro della scena vi è la Regina dell’universo che ha in braccio il Divino Bambino…. e cosa fa? Gli dà da mangiare. C’è un gesto semplice, sgranare un grappolo d’uva, che è al centro di un tema straordinariamente più grande, a testimonianza del fatto che ogni scelta che si fa per Dio, è sempre scelta nella realtà della vita.

Intanto due sposi (il pittore e sua moglie) assistono con immobile meraviglia.

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

Be the first to comment on "Via Pulchritudinis n.9"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*