La “Via Pulchritudinis” n.2

Sacra Famiglia con san Giovannino e Maria Maddalena, anno 1520 circa, di Palma il vecchio (1480-1528), conservato alla Galleria degli Uffizi di Firenze

L’opera è originale. Non per la presenza di san Giovannino che troviamo in non pochi dipinti che ritraggono la Vergine con il Bambino, bensì per quella di Maria Maddalena.

Ella è rappresentata con un vaso pieno di unguenti profumati che fanno riferimento alla peccatrice che volle onorare i piedi del Signore (Luca 7).

Nel dipinto è raffigurato anche san Giuseppe, la cui presenza non è fuori luogo né fuori tempo.

Chi è invece fuori luogo e fuori tempo è Maria Maddalena, che sembrerebbe essere la vera protagonista della scena. E’ fuori tempo perché conobbe Gesù quando Questi era già adulto…  e adesso è invece già lì presente quando Gesù  è ancora un bambino.

Cerchiamo di capire allora il significato di questo voluto anacronismo.

Se la Vergine è tutta presa dall’incanto di contemplare il suo divin Figlio, questi volge il capo e anche lo sguardo all’indietro per osservare la Santa che ha alle spalle.

Lo sguardo di Maria Maddalena è però come assente, forse perché l’artista vuol farci capire che la sua non è una vera presenza: è lì come prefigurazione.

Ma perché?

Nel dipinto c’è la Sacra Famiglia e poi il piccolo Giovanni Battista.

C’è, insomma, la Sacra Famiglia e colui che perse la vita per la sacralità della famiglia. Non dimentichiamo che il Battista fu ucciso perché non volle rinunciare a rimproverare Erode che conviveva illegittimamente con la moglie del fratello.

Ed ecco il senso della presenza di Maria Maddalena. Ella è la Santa che da una vita di peccato scelse la conversione alla Purezza; e, perché amò tanto il Signore, riebbe miracolosamente anche la verginità fisica.

Questo dipinto è un inno alla Purezza.

Alla sacralità dell’amore coniugale.

Alla sacralità della Famiglia.

E il Bambino osserva come attirato …e il suo sguardo ci impone di lottare per difendere questa Bellezza!

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

1 Comment on "La “Via Pulchritudinis” n.2"

  1. Una toccante, chiara, indimenticabile, interpretazione del dipinto. Grazie Professore.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*