Vuoi essere contadino o netturbino? Senti cosa ti dice il Servo di Dio don Dolindo Ruotolo

“Le miserie nostre sono come i recipienti dove si raccoglie la spazzatura. Se perdi il tempo in questo, non farai nulla. Confida, confida, e dona le tue miserie a Gesù perché le faccia da concime.”

Queste parole sono del Servo di Dio don Dolindo Ruotolo (1882-1970).

L’uomo non può fare a meno delle sue miserie. Però le può utilizzare in due diversi modi. O le tratta da netturbino: cerca di gettarle via, senza però sapere che verranno sempre fuori; come la spazzatura quotidiana che si getta nel cassonetto, ma -appunto- è quotidiana. Oppure cerca di farne tesoro per trasformarle in bene, come fa il contadino con i rifiuti: li usa come concime per far nascere dalla terra cose buone.

A noi la scelta: netturbino o contadino!

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

Be the first to comment on "Vuoi essere contadino o netturbino? Senti cosa ti dice il Servo di Dio don Dolindo Ruotolo"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*