Vuoi risolvere i tuoi momenti di solitudine e i tuoi affanni? Senti cosa ti dice Trilussa

C’è una bella poesia di Trilussa sull’Ave Maria.

C’è un modo -egli dice- per risolvere i momenti di solitudine, di angoscia, gli affanni: recitare l’Ave Maria. Ovvero stringersi alla Madre Celeste. D’altronde siamo stati affidati a Lei per trovare Dio; e Dio è la Pace e il Senso di tutto.

Fare a meno della Madre Celeste, vuol dire affannarsi e angosciarsi ancora di più. Vuol dire trovarsi ancora più soli nell’esistere di ogni giorno, di ogni ora e di ogni minuto.

Cosa si perdono coloro che non amano la Madonna!

Cosa si perdono coloro che rinunciano a questa meravigliosa bellezza!

Ma sentiamo Trilussa:

Quann’ero ragazzino, mamma mia me diceva: Ricordati, fijolo, quanno te senti veramente solo tu prova a recità n’Ave Maria.
L’anima tua da sola spicca er volo
e te solleva, come pe’ magia.
Ormai so vecchio, er tempo m’è volato;
da un pezzo s’è addormita la vecchietta, ma quer consijo nun l’ho mai scordato.
Come me sento veramente solo,
io prego la Madonna benedetta
e l’anima da sola pija er volo!

Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri

Share on:

4 Comments on "Vuoi risolvere i tuoi momenti di solitudine e i tuoi affanni? Senti cosa ti dice Trilussa"

  1. E’ tanto tempo che per cause di forza maggiore non potevo leggere la vostra posta.
    Ora ho ricominciato a leggervi e proprio nel giorno della Festività dell’Assunzione ho avuto la grazia di poter leggere Trilussa.
    E HO PIANTO…
    GRAZIE GRAZIE GRAZIE!!!!

  2. PS.
    L’ARTICOLO E’ TUTTO BELLISSIMO!!!!

  3. Prego per voi e spero di potervi aiutare presto!
    Ancora e sempre GRAZIE!

    PS.Potete anche non pubblicare questo messaggio!

Leave a comment

Your email address will not be published.


*