I più letti del mese

Featured Video Play Icon

Il Natale di Aldo Fabrizi. Una sua poesia per capire quanto “scatafascio” negli ultimi decenni

23 dicembre 2021
Dio è Verità, Bontà e Bellezza Il Cammino dei Tre Sentieri

“Le strade di Buenos Aires ormai sono le mie viscere (…) (esse) sono per il solitario una promessa /perché migliaia di anime singole le popolano, uniche davanti a Dio e nel tempo e senza dubbio preziose” (Jorge Louis Borges)

27 dicembre 2021
Rubrica a cura di Corrado Gnerre Tra gli strumenti di un cammino vi è la bisaccia, una borsa con cui poter portare il piccolo necessario; non certo il pasto che i pellegrini chiedevano e chiedono agli ostelli, ma qualche semplice...

“Lezione di cucito” (Johann George Meyer von Bremen)

31 dicembre 2021
Rubrica a cura di Corrado Gnerre Noi de Il Cammino dei Tre Sentieri siamo convinti che è importante ribadire che Dio è Somma Verità, Somma Bontà e Somma Bellezza. Che la Verità Cattolica non solo è “vera” ma è anche...

Il Presepe e l’esaltazione del paradosso

4 gennaio 2022
Da Il Natale e il Presepe nel cuore dell'uomo, di Corrado Gnerre (Edizioni Solfanelli) Ha scritto Chesterton (1874-1936): “Tutta la letteratura, che cresce sempre e non finirà mai, aveva cantato le trasformazioni di quel semplice paradosso: che le mani che avevano fatto...

Famiglia. E’ una questione di diritti? No, è una questione di doveri!

8 gennaio 2022
di Corrado Gnerre Per quanto riguarda la famiglia è una questione di diritti? No! E' una questione di doveri. Bisogna aiutare la famiglia perché essa ha il diritto di essere aiutata. Benissimo. Un'affermazione di questo tipo è sacrosanta e in...

Solo il Cristianesimo dà valore al corpo umano

12 gennaio 2022
di Corrado Gnerre La valorizzazione del corpo più evidente è nell'ambito della cultura cristiana. San Bernardo di Chiaravalle insiste su come nel Cristianesimo tutto cominci dalla carne: “ (...) poiché siamo carnali, Dio fa che il nostro desiderio e il...

Vuoi davvero riuscire nel lavoro? Ridona i tuoi talenti a Dio. E pratica il teocentrismo nel lavoro.

16 gennaio 2022
di Corrado Gnerre San Giuseppe Moscati, grande medico napoletano, non visse a lungo, ma riempì il suo tempo della presenza del Signore. Ogni giorno iniziava la giornata alle cinque del mattino e faceva due ore di preghiera. Faceva la sua...

Intimità tra fidanzati? Cosa è moralmente lecito e cosa non lo è.

20 gennaio 2022
In questo tempo in cui si vedono dappertutto "cattolici pelagiani" e "rigoristi" (dove sono? bah!....) parlare di certe cose diventa difficile e anche -diciamolo francamente- rischioso, nel senso che ci si riduce ad essere bersaglio di pubblico ludibrio. Non solo...

Football mania…

21 dicembre 2021
Scrive san Tommaso Moro in una sua celebre preghiera: “Signore, donami la salute del corpo col buonumore necessario a mantenerla…” Il Cristiano deve essere una persona seria, ma non seriosa.  Il buonumore è segno che si ha la Risposta e che tutto deve volgere...

Messe di Natale: della mezzanotte, dell’aurora e del giorno (liturgia)

24 dicembre 2021
da: dom Prosper Guéranger, L'anno liturgico. - I. Avvento - Natale - Quaresima - Passione, trad. it. P. Graziani, Alba, 1959, p. 125-128 MESSA DELLA MEZZANOTTE È tempo, ora, di offrire il grande Sacrificio, e di chiamare l'Emmanuele: egli solo può soddisfare...

I più recenti

Il Racconto

Il vecchio narratore

 di Corrado Gnerre  Ciò che muove la ricerca del Mistero è l’umile consapevolezza della propria piccolezza e il desiderio di stupirsi dinanzi al Vero. Come i bambini, che sanno di essere deboli, che invocano la…

CONDIVIDI
Leggi Tutto

Il torroncino

di Corrado Gnerre Quando s’intraprende la strada della negazione di sé e il male diviene l’orientamento fondamentale della propria vita, la coscienza si atrofizza, l’intelligenza si acceca, ma nel fondo del cuore qualcosa può ancora…

CONDIVIDI

Il giudice e il tempo

di Corrado Gnerre Si tratta di un racconto un po’ surreale (ma nel senso buono del termine).  Tutti avvertiamo nel nostro animo un fastidio per il trascorrere del tempo. No, non è la paura d’invecchiare né…

CONDIVIDI

La letterina di Stefano

di Corrado Gnerre Quando è possibile riconoscere l’errore, allora diviene anche possibile che l’eroismo prescinda dalla forza fisica. Se il bene e il male non sono categorie oggettive e immutabili (così come pretende affermare il…

CONDIVIDI

La morte di Erode

di Corrado Gnerre L’uomo senza la luce finisce con l’odiare se stesso, avvertendo il peso di una vita a cui non poter dare significato. Erode, colui che emblematicamente avversò la “luce che venne nel mondo”,…

CONDIVIDI

L’ultimo angelo

di Benoit Bemelmans Di tutti gli angeli, lui era l’ultimo. Delle miriadi e miriadi di puri spiriti creati da Dio, immensamente più numerosi dell’insieme dei mortali che esisteranno sino alla fine del mondo, suddivisi in…

CONDIVIDI

La rivoluzione di Luca

di Corrado Gnerre C’è una grande differenza tra il pensare e il vivere. Il torto del pensare è quando volontariamente vuole fare a meno della realtà. Ma quale realtà?  Quella della vita vera, che è fatta…

CONDIVIDI

Il presepe di Paolino

di Corrado Gnerre Il Natale è la Festa dell’Amore che entra nella storia dell’uomo. C’è un mistero (che è molto meno mistero di quanto si pensi) ed è il fascino verso questa Festa, un fascino…

CONDIVIDI

La leggenda del bravo calzolaio

Era la notte Santa. Un povero calzolaio lavorava ancora nella sua unica stanza, dove viveva insieme alla moglie. Entro la mattina successiva, avrebbe dovuto consegnare un paio di scarpe per il figlio di un ricco…

CONDIVIDI

Il dono di Natale (di Grazia Deledda)

I cinque fratelli Lobina, tutti pastori, tornavano dai loro ovili, per passare la notte di Natale in famiglia. Era una festa eccezionale, per loro, quell’anno, perché si fidanzava la loro unica sorella, con un giovane…

CONDIVIDI


Caro amico, se stai apprezzando il nostro apostolato che richiede dedizione, tempo e spese, ti chiediamo un piccolissimo sforzo, così potremo sempre più far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica!