E’ possibile che si sconti il Purgatorio anche nel luogo dove si è peccato. Un fatto capitato al padre di san Pio da Pietrelcina

da Padre Pio e le anime del Purgatorio, di padre Alessio Parente

Padre Francesco Napolitano, cappuccino della provincia religiosa di Foggia, che è stato discepolo di Padre Pio e poi missionario in Cile, racconta questo episodio.

Nel lontano 1928 il padre di Padre Pio, Grazio Forgione, che tutti chiamavano confidenzialmente “Zi’ Grazio”, era solito salire spesso a San Giovanni Rotondo per trascorrere qualche giorno con suo figlio. Una sera, dopo la rituale ricreazione del dopo cena, in uso tra i frati della durata di circa mezz’ora, zi’ Grazio salutò suo figlio e gli altri frati e si diresse verso la cella assegnatagli dal superiore del convento, e che aveva il numero 10.

Quando vi si avvicinò, fu sorpreso di vedere due frati in piedi davanti alla sua stanza, che non lo lasciavano entrare. Il povero zi’ Grazio credettero che fossero due stranieri che avevano sbagliato stanza (anche se a quell’ora era abitudine che i frati venissero a trovare Padre Pio per avere una sua benedizione). Zi’ Grazio molto gentilmente cercò di spiegare che aveva bisogno di andare a riposare e di convincerli a farlo passare, perché quella stanza era assegnata a lui. Ma invano. Lo ripeté alcune volte senza averne risposta. Un po’ impaziente, cercò di farsi strada tra i due, ma, poi, ricorse al fatto ragionevole e convincente di fare presente ai due frati che la stanza non era fornita di due letti, ma di uno solo. Nel preciso momento in cui tentò di forzare il passaggio, i due frati scomparvero.

Scosso, confuso e turbato per la loro scomparsa, corse da suo figlio Padre Pio a raccontargli tutto. Padre Pio capì immediatamente. Con il braccio destro gli circondò la spalla e con parole filiali lo rasserenò infondendogli coraggio. Quando poi si rese conto che suo padre si era ripreso dallo spavento, gli disse: “Pa’, quei due frati che hai appena visto dinanzi alla tua stanza sono due poveri religiosi che si trovano in purgatorio: stanno facendo il loro purgatorio proprio nel posto in cui hanno violato la regola di san Francesco. Sono venuti per chiedere di essere aiutati con la nostra preghiera ad uscirne al più presto fuori. Ora, però, calmati e va’ a dormire serenamente, perché non  ti diranno più noia.”

Poi Padre Pio accompagnò suo padre nella stanza numero 10 ed aspettò, finché non si mise a letto. Gli augurò la buona notte e si congedò da lui.


Dio è Verità, Bontà e Bellezza

Il Cammino dei Tre Sentieri


Vuoi aiutarci a far conoscere quanto è bella la Verità Cattolica?

CONDIVIDI

Be the first to comment on "E’ possibile che si sconti il Purgatorio anche nel luogo dove si è peccato. Un fatto capitato al padre di san Pio da Pietrelcina"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*